Il fatto

Rapinò una farmacia andriese armato di taglierino, arrestato 31enne barlettano

Incastrato grazie all'attività investigativa della Polizia di Stato sui filmati della videosorveglianza. Si indaga ora per capire l'eventuale coinvolgimento di un complice

Cronaca
Andria sabato 03 marzo 2018
di La Redazione
Rapinò una farmacia andriese armato di taglierino, arrestato 31enne barlettano
Rapinò una farmacia andriese armato di taglierino, arrestato 31enne barlettano © n.c.

Ieri ad Andria la Polizia di Stato ha tratto in arresto un 31enne, pregiudicato di Barletta, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Trani, in quanto responsabile del reato di rapina aggravata.

Nello specifico, in data 22 gennaio u.s, presso una farmacia della città, veniva segnalata una rapina consumata. Immediatamente sul posto, gli Agenti dell’Ufficio Controllo del Territorio avevano acquisito le dichiarazioni del titolare e di alcuni testimoni presenti, estrapolando nel contempo i filmati del sistema di video-sorveglianza di cui la farmacia era dotata.
La successiva attività info-investigativa ha permesso di identificare senza ombra di dubbio l’autore del reato per il 31enne, di professione parrucchiere, il quale aveva raggiunto la città Federiciana con la propria autovettura dal Comune di Barletta, unitamente ad altro soggetto apparentemente estraneo ai fatti.

Infatti, dopo essersi travisato il viso all’ingresso della farmacia, impugnando un taglierino, aveva minacciato il responsabile di consegnargli l’incasso. Ne era nata una colluttazione nella quale fortunatamente nessuno era rimasto ferito. Al termine, il giovane era riuscito ad impossessarsi della somma di 1500 euro presenti in cassa, e immediatamente dopo era uscito dall’esercizio commerciale allontanandosi a bordo della propria autovettura, parcheggiata poco distante dal luogo.
Pertanto, con tale quadro accusatorio il Sost. procuratore della Procura di Trani ha richiesto al G.I.P. l’emissione della misura cautelare in carcere, puntualmente emessa nei giorni scorsi.

Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi al fine di verificare la condotta posta in essere dal secondo soggetto identificato dagli investigatori.
L’arrestato dopo le formalità di rito è stato associato presso la casa Circondariale di Trani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Competente.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • vito ha scritto il 03 marzo 2018 alle 18:39 :

    Ma si può dico io , c'è da Barletta fin qui e venuto a rompere speriamo che rimane dietro le sbarre Rispondi a vito