Il programma

Fiera di Aprile 2017 tra rievocazioni storiche, degustazioni di piatti medievali e visite guidate

Illustrati stamane in conferenza stampa gli eventi ed obiettivi 580^ edizione, dal 21 al 23 aprile

Cultura
Andria venerdì 21 aprile 2017
di La Redazione
580? edizione della Fiera d'Aprile
580? edizione della Fiera d'Aprile © n.c.

«Questa 580^ edizione ha un programma con eventi di ampio respiro anche scientifico, oltre che di forte impatto storico e scenografico. Questa è la cifra distintiva degli eventi previsti nella Fiera di Aprile 2017 e che animeranno il nostro borgo antico, a partire dalla riapertura di Palazzo Ducale, senza contare la rievocazione drammatizzata, il 22 e 23 aprile, in piazza Catuma, di due episodi centrali della dinastia sveva come la scomunica di Federico II e l'annuncio del matrimonio tra Violante di Svevia e il Conte Riccardo Sanseverino, a cura dell'associazione Tradizioni degli Svevi». Questo il commento, espresso in apertura della conferenza stampa di presentazione del programma 2017 della Fiera di Aprile, dall'assessore alla Cultura, avv. Luigi Del Giudice, che ha rimarcato, tra gli altri eventi previsti, anche quelli che prevedono il contributo scientifico e storiografico che verrà assicurato dal prof. Davide Giancane dell'Università di Bari e dal prof. Giuseppe Brescia che legheranno in una sorta di fil rouge le loro riflessioni sulle figure di San Riccardo, di Federico II di Svevia e del duca Ferdinando Del Balzo che istituì la Fiera di Aprile per onorare il ritrovamento delle ossa del Patrono di Andria.

«Di rilievo-ha proseguito Del Giudice- anche la degustazione di prodotti tipici prevista nel Chiostro di San Francesco con laboratori ai quali ha assicurato, e di questo siamo molto orgogliosi, il suo contributo lo chef stellato andriese, Felice Sgarra, con parte degli incassi che saranno devoluti all'Associazione per la Lotta alle Leucemie (AIL) e la riapertura, finalmente, di Palazzo Ducale con un Banchetto Medioevale a cura dell'Associazione Artisti Andriesi. E ancora la messa in scena della tragicommedia shakespeariana “Molto rumore per nulla” e poi visite guidate nel centro storico e nella Chiesa Rupestre di Santa Croce, al Museo del Confetto “Giovanni Mucci”, la mostra fotografica di De Lucia, quella di pittura “Visibile” nel Museo Diocesano dal 21 al 30 aprile».

«Il programma- ha dichiarato il Sindaco, avv. Nicola Giorgino- impegna associazioni, compagnie teatrali, studiosi, guide turistiche, artisti e cittadini volenterosi nella valorizzazione del nostro centro storico e della matrice federiciana della Città. Anche questa edizione della Fiera di Aprile esalta il cuore antico, riapre palazzi simbolo come il Palazzo Carafa, rievoca tradizioni anche culinarie del passato per legare Andria alla sue radici più profonde. Desidero ringraziare quanti hanno contribuito a questa edizione, dall'assessorato alla Cultura, alle associazioni, parrocchie, alla Curia Vescovile, alla pro Loco, tutti impegnati per la nostra città».

In cifre gli eventi previsti sono oltre 40 e le associazioni coinvolte oltre 15.

Di seguito il programma in dettaglio:

Venerdì 21 Aprile

Alle ore 18.30, presso la biblioteca comunale “G. Ceci”, convegno “storia e leggenda di federico II. Il fanciullo della puglia e i misteri di castel del monte” con il prof. Daniele Giancane (Università di Bari) a cura del centro orientamento “Don Bosco”;

Alle ore 20.30, presso il teatro dell’oratorio salesiano, tragicommedia shakespeariana “Molto rumore per nulla” a cura della compagnia dei teatranti (il ricavato della vendita dei biglietti sarà interamente devoluto in beneficenza pro-terremotati);

Alle ore 23.00, a partire dal servizio turismo-iat e per tutto il centro storico di andria, “Visita turistica teatralizzata - flaneur, una città, un territorio, un palcoscenico. 15 flaneur bighellano in giro per la città” a cura della compagnia equilibrio dinamico;

Dalle ore 19.00 – alle ore 22.00, nel centro storico “Esposizione delle storiche croci del Venerdì Santo”, apertura chiesetta santa chiara e chiesetta San Micheluzzo a cura della Pia Associazione Crociferi;

Dalle ore 19.00, in via Vaglio, “Mostra fotografica storica” di Michele De Lucia;

Alle ore 9-11, 11-13, 16.30-18.30, presso il chiostro S. Francesco “Alla Corte dell’Imperatore”, laboratori creativi a cura dell’associazione Artturism;

Alle ore 20.00, presso il chiostro S. Francesco “alla corte dell’imperatore”, esposizione artistica, di artigianato locale e degustazioni prodotti tipici a cura dell’associazione Artturism;

Presso il museo del confetto “Giovanni Mucci”, alla via del confetto (nei pressi della cattedrale), visite guidate;

Alle ore 22.00 – Off Music Fest, concerto de “I misteri del sonno” presso l’officina san domenico a cura del laboratorio urbano officina san domenico

Sabato 22 aprile

Alle ore 18.30, presso la biblioteca comunale “G. Ceci”, convegno “Federico II, freno dei potenti” con il prof. Cav. Giuseppe brescia a cura del centro orientamento “Don Bosco”;

Alle ore 21.00 e alle ore 23.00, a partire dal servizio turismo-iat per il centro storico, “Visita turistica teatralizzata - flaneur, una città, un territorio, un palcoscenico. 15 flaneur bighellano in giro per la città” a cura della compagnia equilibrio dinamico;

Dalle ore 19.00 – alle ore 22.00, nel centro storico, “Esposizione delle storiche croci del Venerdì Santo”, e apertura chiesetta santa chiara e chiesetta San Micheluzzo a cura della Pia Associazione Crociferi;

Alle ore 19.00, in via vaglio, “mostra fotografica storica” a cura di Michele De Lucia;

Dalle ore 9-11, 11-13, 16:30-18:30, presso il chiostro s. Francesco, “Alla corte dell’imperatore”, laboratori creativi a cura dell’associazione Artturism;

Alle ore 20.00, presso il chiostro s. Francesco, “Alla corte dell’imperatore” esposizione artistica, di artigianato locale e degustazioni prodotti tipici a cura dell’associazione Artturism;

Alle ore 19.00, presso la corte di palazzo ducale, “banchetto medievale” a cura dell’associazione artisti andriesi;

Dalle ore 10.30 – 11.30 e 11:30–12.30 e dalle ore 19.30-20.30 e 20.30-21.30, a partire dal servizio turismo-iat per il centro storico, “Andria Fidelis: racconti di fedeltà da Federico II di Svevia a Francesco II Del Balzo”, letture su Federico II e visite guidate a cura delle guide turistiche andriesi;

Dalle ore 10.30 – 11.30 e ore 11.30–12.30 19.30-20.30 e ore 20.30-21.30, presso il servizio turismo-iat in piazza catuma, “esposizione fischietti artigianali in terracotta” a cura delle guide turistiche andriesi;

Dalle ore 17.30, in piazza duomo e poi in piazza catuma, “Federico II di Svevia: la scomunica, la congiura e l’annuncio del matrimonio tra Violante e il conte Riccardo Sanseverino”, combattimenti, torture, musici e giullari a cura dell’associazione tradizione degli svevi;

Presso il museo del confetto “Giovanni Mucci”, alla via del confetto (nei pressi della cattedrale), visite guidate.

Domenica 23 aprile

Dalle ore 9.30 – 12.30 e ore 19.00 – 22.00, nel centro storico, “esposizione delle storiche croci del Venerdì Santo”, apertura chiesetta santa chiara e chiesetta San Micheluzzo, a cura della Pia Associazione Crociferi;

Alle ore 19.00, in via vaglio, “mostra fotografica storica” a cura di Michele de Lucia;

Dalle ore 9-11, 11-13, 16.30-18.30, presso il chiostro s. Francesco, “alla corte dell’imperatore”, laboratori creativi a cura dell’associazione artturism;

Alle ore 20.00, presso il chiostro s. Francesco, “Alla corte dell’imperatore”, esposizione artistica, di artigianato locale e degustazioni a cura dell’associazione Artturism;

Dalle ore 19.00, presso la corte di palazzo ducale, “Banchetto Medievale”, a cura dell’Associazione Artisti Andriesi;

Dalle ore 10.30-11.30 e 11.30–12:30 19.30-20.30 e ore 20.30-21.30, a partire dal servizio turismo-iat per il centro storico, “Andria Fidelis: racconti di fedeltà da Federico II di Svevia a Francesco II Del Balzo”, letture su Federico II e visite guidate, a cura delle guide turistiche andriesi;

Dalle ore 10.30-11.30 e 11.30–12.30 19.30-20.30 e ore 20.30-21.30, presso il servizio turismo-iat in piazza catuma, “esposizione fischietti artigianali in terracotta” a cura delle guide turistiche andriesi;

Dalle ore 18.30, a partire da piazza municipio, “Federico ii di Svevia: la scomunica, la congiura e l’annuncio del matrimonio tra violante e il conte Riccardo Sanseverino”, corteo storico federiciano a cura dell’associazione tradizione degli svevi;

Dalle ore 21.00 e alle ore 23.00, a partire dal servizio turismo-iat per il centro storico, “Visita turistica teatralizzata - Flaneur, una città, un territorio, un palcoscenico. 15 flaneur bighellano in giro per la città”, a cura della Compagnia Equilibrio Dinamico;

Presso il museo del confetto “Giovanni Mucci”, alla via del confetto (nei pressi della cattedrale), visite guidate;

Dalle ore 10.00 alle ore 12.00, apertura straordinaria della chiesa rupestre di Santa Croce - visite guidate;

Dalle ore 18.30, “De Gustibus”, laboratorio di conoscenza di olio extravergine d’oliva e dei vini nero di troia e degustazioni prodotti tipici, presso officina san domenico in collaborazione con strada dei vini doc, lilt, forum città di giovani andria, forum giovani puglia, libreria persepolis, inchiostro di puglia e associazione fotografi andria;

Alle ore 21.30, concerto Misga – “Micamicapisci tour”, organizzato dal laboratorio urbano officina San Domenico, forum giovani puglia e Forum Città di Giovani Andria;

28 – 29 – 30 aprile

Il 28, 29 e 30/04, presso corso cavour, fiera d’aprile commerciale;

Il 30 aprile, la fiera d’aprile presenta, nell’alveo dell’international jazz day, “Andria in Jazz” a cura dell’associazione Notte Bianca;

Il 30 aprile, estemporanea di “street art” a cura del iiss “giuseppe colasanto” di andria.

Dal 21 al 30 aprile

Presso il museo diocesano, “Visibile” mostra di pittura relativa al progetto “Le ferite dell’uomo” a cura della Caritas diocesana, in collaborazione con la cooperativa sociale trifoglio e l’associazione Unitalsi.

Lascia il tuo commento
commenti