Il resoconto

Progetti di inclusione e di disagio sociale all'Istituto Carafa

Piantumate le essenze tipiche della flora mediterranea con l'utilizzo di materiali di riciclo

Cultura
Andria mercoledì 16 maggio 2018
di La Redazione
Progetti di inclusione e di disagio sociale all'Istituto Carafa
Progetti di inclusione e di disagio sociale all'Istituto Carafa © n.c.

Nella mattinata di sabato scorso, presso l’Istituto ITES-LES “Carafa" di Andria, si è svolta la manifestazione conclusiva di alcuni moduli relativi al progetto PON 2014/2020 Obiettivo 10.1. Azione 10.1.1 (Progetti di inclusione sociale e lotta al disagio) denominati “Il giardino del Mediterraneo” e “I tesori della terra”. Alla manifestazione ha presenziato l’assessore all’Ambiente della Città di Andria avv. Michele Lopetuso.

Il giardino del Mediterraneo è stato realizzato in uno spazio verde non utilizzato antistante l’Istituto. L’attività ha coinvolto 27 alunni guidati dall'esperto Pippo Gargiuolo di Trani. Sono state piantumate le essenze tipiche della flora mediterranea come il rosmarino, la rosa canina, la ginestra, la lantana, il corbezzolo, la lavanda, mentre come arredo a completamento, dell’area verde, sono stati utilizzati materiali di riciclo, come i copertoni delle auto ed altri recuperati nei pressi dell’Istituto.

Il modulo “I tesori della terra”, con un gruppo di 30 ragazzi e l’esperta dott. Giorgia Giachetti, ha prodotto estratti naturali ricavati da alcune piante dell’area del Mediterraneo, che sono note, fin dall’antichità per il loro contenuto di principi attivi, che hanno effetti terapeutici scientificamente dimostrati.

Alla cerimonia ha assistito la comunità scolastica con il Dirigente scolastico, il prof. Vito Amatulli e le tutor dei due moduli, la prof.ssa Rosanna Montaruli e la prof.ssa Pina Bindo.

Lascia il tuo commento
commenti