La replica

Disastro 12 luglio, l'avv.to Mastrorillo: «Ad oggi nessuna notifica di conclusione delle indagini»

«O il consigliere regionale Di Bari ha accesso a fonti para-ufficiali presso la Procura della Repubblica, oppure ci troviamo di fronte ad una semplice speculazione di carattere politico»

Politica
Andria venerdì 10 novembre 2017
di La Redazione
disastro ferroviario
disastro ferroviario © AndriaLive

L’avv.to Michele Mastrorillo in qualità di legale di una delle famiglie coinvolte nel disastro ferroviario del 12 luglio 2016 interviene a seguito della nota, pubblicata ieri dalla nostra redazione, a firma della consigliera regionale del M5S, Grazia Di Bari. La stessa dichiarava che «Dalle conclusioni dei Magistrati la società Ferrotramviaria si è resa responsabile di non aver utilizzato tutti i fondi stanziati dalla Regione per la manutenzione della rete ferroviaria ed anche il raddoppio del binario della tratta Andria-Corato».

A proposito di tale affermazione, l’avv.to Michele Mastrorillo, tiene a precisare quanto segue: «Al fine di evitare la diffusione di notizie infondate tengo a premettere che sulla vicenda, che ha devastato la comunità cittadina andriese e i centri limitrofi, sono ancora in corso le indagini preliminari da parte della Procura della Repubblica di Trani, ad oggi non è stato notificato alcun avviso di conclusione delle indagini e le famiglie delle vittime e dei feriti sono, a distanza di oltre un anno, in attesa di conoscere i responsabili della tragedia.

Ciò premesso le alternative sono due: o il consigliere regionale Di Bari ha accesso a fonti para-ufficiali presso la Procura della Repubblica e in questo caso ci troveremmo innanzi ad un episodio gravissimo per le implicazioni anche di carattere penale che ne deriverebbero, oppure ci troviamo di fronte ad una semplice speculazione di carattere politico che non merita alcun commento proprio per rispetto alle vittime, agli oltre 50 feriti ed alle famiglie delle stesse - conclude l'avv.to Mastrorillo -. Tanto mi sentivo in dovere di rappresentare per amore di chiarezza».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti