La Musica e le Fiabe

Comunicare emozioni, senza esprimerle in maniera esplicita utilizzando un linguaggio che si lascia interpretare

Agnese Paola Festa MusicaLmente
Andria - venerdì 08 luglio 2016
La Musica e le Fiabe
La Musica e le Fiabe © n.c.

La fiaba, narrazione di una immaginazione, di una fantasia, è sempre una rivelazione di una esperienza vissuta a distanza dalla realtà e, al tempo stesso, è lo specchio di una verità.

La narrazione di una fiaba inizia sempre con una proposizione che esprime la fuoriuscita dal tempo e dallo spazio reale con “C’era una volta….” e alla fine termina con un’altra proposizione che ci  reintroduce nella realtà con “e vissero felici e contenti”.

La vera forza della fiaba risiede appunta nella grande capacità di comunicare emozioni, senza esprimerle in maniera esplicita utilizzando un linguaggio che si lascia interpretare.

Quando una fiaba è musicata, oltre ad accrescere l’attrattiva del racconto, assorbe ed amplifica il contenuto emozionale: una fiaba in musica descrive paesaggi, fasi emozionali del racconto dei personaggi o può anche dare una connotazione specifica ad un personaggio che può essere umano o animale.

Un suono grave o una tonalità minore può rappresentare una foresta buia o un animale feroce, come i suoni acuti all’interno di una melodia maggiore possono indicare felicità, leggerezza, il lieto fine del racconto.

Uno degli aspetti “magici” della musica è proprio il potere di evocare, al solo ascolto di semplici suoni, immagini, personaggi o situazioni, senza chiedersi se il tutto sia vero o falso. Questa bellissima esperienza di suoni e parole, intrise della stessa energia, fa vedere cose che difficilmente si possono verificare proprio per dare a chi ascolta, la possibilità di associare emozioni non comuni a cose che appartengono alla dimensione reale.

Tantissime ormai in tutta Italia le attività di musica e fiaba per i più piccini, ma ancora più interessante ed importante la diffusione del Reading e Musica per gli adulti. Gianni Rodari suggeriva di creare spazio per cose che non servono a niente, come la Poesia, la Musica, l’Arte e il Gioco. Tutte “cose inutili”, eppure così importanti per la realizzazione e la felicità dell’individuo.

Altri articoli
Gli articoli più letti