Pagamento tributi locali arretrati

È bene ricordare come ogni richiesta di pagamento debba essere sempre verificata con la massima attenzione sia per scongiurare duplicazioni di pagamento sia ai fini della maturazione dei tempi di prescrizione

Berardino Marilena Il consumatore tutelato ed informato
Andria - venerdì 03 febbraio 2017
© n. c.

Negli ultimi giorni molti nostri concittadini si sono visti notificati ingiunzioni di pagamento relativi ai tributi locali (TARSU, ICI) per gli anni passati, addirittura risalenti al 2008. Le somme riportate e richieste negli atti notificati a titolo di imposta sono maggiorate di sanzioni, interessi spese di notifica e procedura.

Si vuole, innanzitutto, evidenziare come questi “accessori” vadano ad aumentare in maniera sproporzionata l’effettivo ammontare della debitoria.

Considerato che molte ingiunzioni riguardano anni di imposta risalenti a più di cinque anni, la possibilità di molti cittadini ed imprese di recuperare le ricevute di pagamento, al fine di poter verificare l’effettiva debitoria potrebbe risultare ardua. Sarebbe auspicabile da parte del Comune di Andria rivedere l’ammontare delle sanzioni, degli interessi, delle spese di notifica e di procedura nei confronti dei contribuenti in modo da permettere, non solo l’alleggerimento di quanto richiesto, ma anche consentire una definizione più agevole ed ampia di tali violazioni.

È bene ricordare come ogni richiesta di pagamento debba essere sempre verificata con la massima attenzione sia per scongiurare duplicazioni di pagamento sia ai fini della maturazione dei tempi di prescrizione.

L’Associazione Adoc di Andria invita l'Amministrazione ed il Consiglio Comunale a valutare l’opportunità di rivedere le maggiorazioni applicate sui tributi, dando fin d'ora la disponibilità a qualsiasi suggerimento che possa venire incontro ai cittadini andriesi.

Altri articoli
Gli articoli più letti