Le dichiarazioni del tecnico toscano nel post-partita

Fidelis, Favarin dopo la Vibonese: «Commesso passo indietro rispetto alle ultime prestazioni»

«Vibonese più organizzata di noi. Dobbiamo essere più incisivi nei momenti importanti»

Calcio
Andria lunedì 07 novembre 2016
di Antonio Ventola
Giancarlo Favarin © Vincenzo Fasanella/Andrialive

«Un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni, soprattutto nel primo tempo dato che abbiamo avuto un approccio un po’ soft. Nel secondo tempo siamo migliorati, non abbiamo concesso quasi niente e abbiamo aggredito la Vibonese, creando due o tre occasioni importanti». Favarin nel post-partita inquadra bene il match con un viso che però sa tanto di rammarico. 

La Vibonese è stata più brava perché ha imbottigliato l’Andria ed il tecnico toscano non ha paura di ammetterlo: «Loro sono stati ordinati, togliendoci gli spazi e costringendoci a fare la partita. Abbiamo avuto un po’ di difficoltà a far girare la palla, in alcune situazioni abbiamo perso il tempo delle verticalizzazioni ed inoltre non abbiamo vinto qualche duello a centrocampo dove loro erano in superiorità. Queste sono partite che sono un po’ stregate, perché magari se butti dentro qualche occasione del secondo tempo ti cambia la vita, ma allo stesso tempo se nel primo tempo Cilli non fa quella parata andavamo sotto». 

Il rammarico per l’occasione perduta sfocia, successivamente, in una sorta di confessione: «Il pareggio bisogna tenerselo stretto a questo punto, dato che la nostra dimensione è questa. L’aver vinto contro il Cosenza o l’aver pareggiato a Siracusa non ha cambiato la qualità della nostra rosa. Sappiamo che dobbiamo lottare sempre e con un po’ più di fortuna questo punto ci servirà per raggiungere prima la salvezza, attualmente il nostro obiettivo primario». 

Due punti persi se si pensa però ai risultati favorevoli giunti dalle altre partite ed un calendario che da adesso in poi non sembra essere così semplice: «Oggi dovevamo sfruttare al massimo questa opportunità, anche perché il calendario ci mette davanti delle partite importanti contro squadre importanti. Non siamo riusciti ad agguantare i tre punti e mi auguro che questa cosa ci aiuti a reagire nel modo giusto durante la prossima partita». 

Che è già mercoledì prossimo in Coppa Italia Lega Pro. La Fidelis ha già ripreso il lavoro in vista del derby contro il Foggia, una sfida che conterà tantissimo soprattutto a livello psicologico in vista della lunga trasferta di Messina. 

Lascia il tuo commento
I commenti degli utenti
  • frangcidd ha scritto il 07 novembre 2016 alle 16:26 :

    il mister dice che bisogna accontentarsi del pareggio, perche’ la dimensione e’ questa! poi si parla di salvezzaaaaaaaaa ma non doveva essere una squadra che doveva piazzarsi meglio dell’anno scorso???????????????????????? bohhhhhhhhhhhhh, chi vi capisce e’ bravo Rispondi a frangcidd