Futsal Serie C1

La Futsal si rifà a Castellaneta e vince in trasferta per 2-4

Fiorentino, De Liso, un autogoal e Magno i marcatori per gli andriesi

Calcio
Andria giovedì 02 novembre 2017
di La Redazione
Futsal Andria a Castellaneta
Futsal Andria a Castellaneta © Florigel Futsal Andria

Accantonata la bruciante sconfitta casalinga contro il Salapia, la Florigel Andria conquista il secondo successo consecutivo in trasferta espugnando il “PalaTifo” di Castellaneta con il punteggio di 4-2. Gara tutt’altro che semplice quella degli azzurri in terra ionica perché i padroni di casa, nonostante l’ultima posizione in classifica, hanno dato filo da torcere agli uomini di Danisi sino all’ultimo istante di gioco. Tre punti comunque importanti per la formazione federiciana che si allontana dalla zona rossa.

Il secondo turno infrasettimanale della stagione inizia sotto i migliori auspici per l’Andria che dopo appena 20 secondi trova il vantaggio. Pressing subito asfissiante di Nicola Fiorentino che respinge un rilancio di un difensore biancorosso e beffa l’incolpevole Gadaleto. Un duro colpo per i padroni di casa che si riversano in attacco per ristabilire la parità, ma uno strepitoso Antonio Camporeale chiude la saracinesca per quasi 30 minuti. Prima dell’intervallo la squadra di Danisi trova il raddoppio: azione di contropiede e palla sulla destra per De Liso che lascia partire un diagonale imprendibile per l’estremo difensore ionico. Nella ripresa il tema del match non cambia: Castellaneta in avanti e Andria ben chiusa in difesa. Al 40’ però azione insistita degli azzurri e clamoroso autogol di un difensore biancorosso che vale lo 0-3. Gara chiusa? Assolutamente no perché il Castellaneta si gioca il full power con il portiere di movimento e a cavallo del 50’ Cassone firma una doppietta sfruttando lo schema sul secondo palo. Castellaneta di nuovo in gara e Andria che esaurisce il bonus falli. Sulla lunetta più lontana ci vanno in sequenza Tarquinio, Buttiglione e Cassone: i primi due sparano fuori, il terzo trova ancora l’opposizione di Camporeale. I tre minuti di recupero concessi sono vietati ai deboli di cuore e a pochi secondi dal triplice fischio Magno in contropiede fulmina Gadaleto per il definitivo 2-4 e la gioia di tutto l’entourage azzurro.

Adesso la Florigel Andria avrà due giorni per preparare l’importante sfida di sabato contro la Diaz Bisceglie in programma alle ore 19.00 sul parquet del “PalaColombo” di Ruvo di Puglia.

Lascia il tuo commento
commenti