La nota

FI, Fracchiolla: «Un buon governo è possibile, anche ad Andria»

«Valorizzare i cittadini laboriosi e seri e le forze sane. Ripartire dal lavoro, dai servizi di base, dal rifacimento di strade e marciapiedi, dalle infrastrutture e da un ambiente sano che favorisca chi vuole fare impresa»

Politica
Andria venerdì 18 settembre 2020
di La Redazione
FI, Fracchiolla: «Un buon governo è possibile, anche ad Andria»
FI, Fracchiolla: «Un buon governo è possibile, anche ad Andria» © n.c.

Giovedì sera, in via Alcide De Gasperi 15, nella corte di Palazzo Marchio, sede del Comitato Elettorale dell’Avv. Donatella Fracchiolla, candidata al Consiglio Comunale per Forza Italia, si è tenuto un incontro tematico su impresa e commercio. Sono intervenuti rappresenti del tessuto economico, consulenti, professionisti e cittadini che hanno dialogato con l’avv. Donatella Fracchiolla.

L’avvocato Fracchiolla ha sottolineato l’urgenza di «eleggere una classe dirigente nuova, seria, competente e preparata, che operi non con la retorica populista, ma con la forza delle idee, del ragionamento e dello studio approfondito delle questioni, che parli non alla pancia ma alla testa e al cuore dei cittadini, che non improvvisi scelte miopi e di convenienza per immediati consensi, ma che ponga le basi per soluzioni strutturate e durature che guardino al bene comune delle prossime generazioni.

Il punto centrale è valorizzare i cittadini laboriosi e seri e le forze sane della città. La proposta politica forte è di ripartire dal lavoro, dai servizi di base, dal rifacimento di strade e marciapiedi, dalle infrastrutture e da un ambiente sano che favorisca chi vuole fare impresa.

In particolare, per il settore del commercio e delle imprese sono proposte iniziative che stimolino le attività economiche, coniugando cultura ed economia, burocrazia al servizio delle imprese e attività di supporto, servizi di qualità adeguati alla spesa sostenuta e controlli severi, tutele reali ed un sistema di premialità per la maggioranza di operatori onesti che rispettano le regole.

Spazio agli andriesi, spazio ai privati. Dove il pubblico ha troppe volte fallito e creato disservizi, sprechi e sperpero dei denari pubblici, il coinvolgimento di privati, imprenditori, associazioni e cooperative sane di andriesi, crea lavoro, efficienza e benessere per tutti.

E all’amministrazione pubblica rimane il compito di governare con competenza e serietà, di seguire esempi virtuosi, di controllare, senza sconti alcuni, il rispetto dei contratti e di concessioni che mirino alla riqualificazione e manutenzione di strutture altrimenti in disuso e all’erogazione di servizi di qualità a tariffe convenienti per i cittadini».

Per l’avv. Fracchiolla «un buon governo è possibile, anche ad Andria e dipende dagli interpreti e dalla qualità della classe dirigente che amministra la città.

La promessa è di operare perché “termini la stagione delle risorse rastrellate in ogni modo, dei troppi sprechi e dei cittadini vessati e lasciati soli ad affrontare il costo della vita sempre più elevato e i disservizi. Che Andria finalmente diventi un modello di città che semplifica e migliora la qualità di vita dei suoi cittadini”.

Lascia il tuo commento
commenti