L’attività è stata inserita nel Piano di Offerta Formativa e darà luogo al progetto Coding

Anche il 3° Circolo didattico “Cotugno” ha preso parte all’Ora del Codice

L’iniziativa, che fa parte del programma labuonascuola, è stata voluta ed avviata dal MIUR, in collaborazione con il CINI, Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica

Attualità
Andria lunedì 21 dicembre 2015
di la Redazione
Alunni del 3° Circolo Didattico “Cotugno”
Alunni del 3° Circolo Didattico “Cotugno” © n.c.

Le classi 4^A e 5^B del 3° circolo “R. Cotugno”, grazie alla collaborazione dell’insegnante Raffaella Di Gregorio, hanno partecipato giovedì 10 Dicembre all’Ora del Codice, celebrata a livello mondiale per tutta la settimana.

L’iniziativa, che fa parte del programma labuonascuola, è stata voluta ed avviata dal MIUR, in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica- che lanciano l’iniziativa “Programma il futuro”, rivolta in particolare agli alunni della primaria. L’obiettivo è quello di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell'informatica.

Partendo da un’esperienza di successo avviata negli USA che ha visto nel 2013 la partecipazione di circa 40 milioni di studenti e insegnanti di tutto il mondo, l’Italia sarà uno dei primi Paesi al mondo a sperimentare l’introduzione strutturale nelle scuole dei concetti di base dell’informatica attraverso la programmazione (coding ), usando strumenti di facile utilizzo e che non richiedono un’abilità avanzata nell’uso del computer.

«I bambini hanno vissuto un’esperienza brillante – sostiene la dirigente, dott.ssa Dora Guarino – perchè digiuni di questa nuova materia, hanno sviluppato un’abilità concettuale essenziale.

È necessario che gli studenti, attraverso modalità ludiche, abbiano una cultura tecnologica in grado di sviluppare la creatività e la capacità di risolvere i problemi per poter cogliere le opportunità che la società ci offre. E’ questo il motivo per cui il 10 dicembre -conclude la dott.ssa Guardino- la scuola ha avviato ufficialmente l’attività che, già inserita nel Piano di Offerta Formativa, darà luogo al progetto Coding in corso d’anno».
 

Lascia il tuo commento
commenti