Intanto la famiglia Sangalli ha deciso di rispondere alle domande dei Pm

Vicenda “Sangalli”: resta in carcere Francesco Lotito

Respinta la richiesta di scarcerazione per l'ex Ass. all'Ambiente, Francesco Lotito

Politica
Andria giovedì 09 gennaio 2014
di la redazione
cantiere Sangalli di Andria
cantiere Sangalli di Andria © AndriaLive

Nell’ambito dell’inchiesta “Clean City” il riesame proposto dal difensore di Francesco Lotito avverso la misura cautelare di carcerazione è stata respinta.  Francesco Lotito resta ancora in carcere. La decisione è stata notificata subito dopo le festività natalizie.

Confermata la misura di custodia cautelare in carcere anche per l’assessore Fulvio De Santis (città di Frosinone) e l’architetto Giovanni Battista Ricciotti che avrebbe svolto il ruolo di mediatore per la Sangalli per l’appalto di Frosinone.

Ai domiciliari invece tutti gli altri arrestati dello scorso 11 dicembre tra cui anche Gianclarlo Sangalli ed i suoi figli.
Ed è proprio Giancarlo Sangalli, titolare della omonima impresa monzese coinvolto nell’inchiesta tangenti per appalti pubblici che, trovandosi agli arresti domiciliari per raggiunti limiti di età, in un primo momento avvalsosi della facoltà di non rispondere, ha poi deciso di parlare assieme ai figli Daniela, Patrizia e Giorgio, anche loro ora ai domiciliari.

L’interrogatorio dei Pm Salvatore Bellomo e Giulia Rizzo, prima delle festività natalizie, è durato circa due ore in cui Giancarlo Sangalli ha fatto riferimento all’ex assessore monzese all’Ambiente e al Patrimonio Giovanni Antonicelli ed ha ammesso di aver pagato un milione di euro per avere l’appalto sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani presso il Comune di Monza.

Nessun riferimento, per il momento, alla vicenda andriese, situazione ancora al vaglio degli inquirenti.  I legali di Lotito intanto fanno ora ricorso alla Cassazione.

Seguiremo l’evolversi della vicenda.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • ASPETTIAMO LA FINE DELLE INDAGINI ha scritto il 09 gennaio 2014 alle 19:17 :

    PRIMA DI GIUDICARE UNA PERSONA...e poi mi chiedo ma sarebbe cosi stupido per intascare una tangente in una stazione ferroviaria affollata da migliaia di persone???.....ahi ahi ahi magistratura italiana.....penso che ne sentiremo delle belle!!!! Rispondi a ASPETTIAMO LA FINE DELLE INDAGINI

  • jonni jek ha scritto il 09 gennaio 2014 alle 14:24 :

    QUESTI SONO I RISCHI DEL MESTIERE!!! Rispondi a jonni jek

  • ORA LOTITO SI SENTIRÁ MENO SOLO ha scritto il 09 gennaio 2014 alle 13:58 :

    Dal momento che tutti gli assessori, si sono dimessi Rispondi a ORA LOTITO SI SENTIRÁ MENO SOLO