La novità

Alternanza scuola-lavoro, due classi dell'Istituto Carafa aderiscono al percorso di Eurodesk

L'assessora Di Bari: «Non solo si favorirà il desiderio del viaggio continuo nella conoscenza e nell’incontro generativo attraverso un percorso di apprendimento, ma quel sapere sarà messo in circolo»

Attualità
Andria lunedì 29 marzo 2021
di la redazione
Alternanza scuola-lavoro
Alternanza scuola-lavoro © n.c.

Si chiama "Eurodesk Young Multiplier" ed è il progetto di apprendimento nell'ambito dei PCTO obbligatori per le classi 3°,4° e 5° degli istituti di 2° grado creato dalla rete Eurodesk.

Un progetto proposto alle scuole di tutta Italia e che in città vedrà coinvolto il Punto Locale Eurodesk Andria e 2 classi dell'Istituto Superiore “Ettore Carafa”. 45 studenti dunque, per 30 ore in totale, faranno scuola e pratica di Europa. S'inizia oggi 29 marzo.

L’obiettivo del percorso è rendere protagonisti i giovani ad avvalersi delle opportunità offerte loro dalla UE nel settore della mobilità per l'apprendimento transnazionale per motivi di studio, lavoro, volontariato.

Le attività proposte hanno come obiettivo trasversale quello di in/formare i giovani partecipanti sul funzionamento dell’Unione europea e sul significato di cittadinanza, favorendo l’acquisizione di competenze trasversali attraverso il lavoro di gruppo.

L'"Eurodesk Young Multiplier" al termine del percorso è un giovane attivo sui temi europei, che comprende l'utilità della mobilità finalizzata - tra le altre cose - ad acquisire nuove competenze per una migliore occupabilità personale. È un moltiplicatore dell'informazione. Utilizza la comunicazione tra pari per informare i suoi coetanei sulle opportunità offerte.

A tal proposito, se l'istituto scolastico ospitante ritiene, alla fine del percorso potrà attivare un Eurodesk Corner, ossia uno spazio autogestito di informazione con il supporto del Punto Locale Eurodesk e di uno spazio web dedicato con risorse/informazioni/opportunità.

«Quando siamo riusciti ad attivare un Punto Locale Eurodesk con il Comune di Andria, abbiamo parlato di questo sportello come di un moltiplicatore di opportunità» ha commentato l'Assessora alla Cultura Daniela Di Bari. «Per pura coincidenza questo percorso PCTO si chiama proprio "Youg Multiplier", ossia "giovani moltiplicatori", perché i ragazzi che vi prenderanno parte alla fine saranno proprio questo: generatori di conoscenza, un autentico processo sulla possibilità di generare capacità condivise. Sperimenteranno quante opportunità offre loro l'Unione Europea, sapranno come fare a coglierle, e nel percorso di apprendimento esperienziale capiranno quali competenze trasversali richiede oggi il mercato europeo del lavoro e si incammineranno su come svilupparle nell’arte di tessere nuove connessioni. Potranno infine essere i referenti per la loro scuola di un Corner Eurodesk per trasmettere ai loro compagni le competenze acquisite. Ringrazio di cuore il dirigente scolastico e i docenti referenti dell'Istituto Carafa per aver scelto di cogliere questa possibilità. Non solo si favorirà il desiderio del viaggio continuo nella conoscenza e nell’incontro generativo attraverso un percorso di apprendimento, ma quel sapere sarà messo in circolo, ed è bellezza, è generosità, è relazione».

Lascia il tuo commento
commenti