L'aggiornamento

Piscina comunale: si va verso la riapertura stabilita a gennaio 2022

Serve rimettere a nuovo la parte impiantistica. Alla Multiservice saranno affidati alcuni lavori di edilizia e, tempo due mesi, la struttura di via Delle Querce potrà essere riaperta al pubblico

Attualità
Andria martedì 12 ottobre 2021
di Sabino Liso
Piscina Comunale
Piscina Comunale © Michele Lorusso/AndriaLive

È stato un periodo nero per gli amanti del nuoto andriesi che, complice prima la pandemia e poi la chiusura dell’unica piscina funzionante all’interno del complesso di via Firenze, lo “Sporting Center”, si ritrovano a dover rinunciare allo sport acquatico o, nella migliore delle ipotesi, a raggiungere un centro sportivo nella città della Disfida oppure Canosa e Ruvo per praticare sport a livello agonistico.

Abbiamo raccolto diverse lamentele da parte di chi si chiede come può esser vero che in una città capoluogo di provincia non ci sia una piscina coperta funzionante.

Dopo aver raggiunto telefonicamente l’ass. ai Lavori Pubblici, l’arch. Mario Loconte, abbiamo chiesto aggiornamenti relativamente alla nuova gestione della piscina comunale alla ditta veronese Società Sport Management spa che si era aggiudicata la concessione per 5 anni, rinnovabili per altri 2, e con un canone di circa 80mila euro (iva compresa).

L’ass. Loconte ci ha riferito che, in questi mesi, dopo aver espletato passaggi necessari a verificare lo stato di manutenzione dell’impianto, la scorsa settimana ci sono stati due incontri cruciali: il primo, venerdì scorso, tra l’ufficio tecnico e la Sport Management relativo a stabilire il quantum economico utile a ripristinare l’intero impianto di via Delle Querce; sabato, invece, è stata la volta di un incontro tra le parti legali comunali e della società che dovrà gestire la struttura pubblica per mettere a punto il contratto di gestione.  

Per rimettere in funzione la piscina comunale serve mettere mani alla parte impiantistica: riscaldamento degli ambienti e dell’acqua. Le opere edilizie invece saranno affidate alla Multiservice. Circa 200 mila euro prevalentemente per opere di impiantistica è il quantum economico necessario per riattivare la piscina comunale e che sarà sostenuto dalla Sport Management a scomputo (non totale) del canone di fitto che dovrà riconoscere per i prossimi anni al Comune di Andria.

Si va dunque nella direzione di redigere, nelle prossime settimane, il verbale di consegna che dà la possibilità alla Sport Management di attivare i lavori e finalmente aprire al pubblico.  

L’auspicio, fa sapere l’ass. Mario Loconte, è che la struttura possa aprire per gennaio 2022 dopo uno stop durato quasi 2 anni e mezzo.

Un bel regalo di Natale dunque per tutti gli appassionati dello sport acquatico che, finalmente, potranno allenarsi in vasca nella città federiciana. 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Angela Cognetti ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 13:52 :

    Speriamo sia vero perché una struttura così grande lascita abbandonata mi dispiace tanto Rispondi a Angela Cognetti

  • Carmen marangi ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 09:27 :

    Come può essere vero che in una città capoluogo di provincia, oltre che una piscina comunale, nn ci sia neanche più un asilo nido comunale. Tutto ciò è davvero scandaloso Rispondi a Carmen marangi