Il provvedimento

La Sindaca Bruno firma l'ordinanza anti botti

Chiesto di assoggettare alle sanzioni (che vanno da 25 a 500 euro) il maggior numero di trasgressori ed effettuare riprese fotografiche, cinematografiche, filmate, anche mediante apparecchiature a raggi infrarossi

Attualità
Andria giovedì 30 dicembre 2021
di Michele Lorusso
Botti di capodanno su Andria
Botti di capodanno su Andria © AndriaLive

La Sindaca Bruno ha adottato, nella giornata di ieri, l'ordinanza anti botti di fine anno.

Nell'atto si legge una premessa importante, che riconosce che "in occasione dei festeggiamenti natalizi e di fine anno la città di Andria è da molti anni teatro, in tutti i quartieri, di molteplici, contemporanei e numerosissimi spari di articoli pirotecnici; che tale usanza procura ogni anno, puntualmente ed ineluttabilmente, una serie negativa di conseguenze dannose che minacciano l’incolumità pubblica e incidono sulla sicurezza urbana e che provocano danni a persone, ad animali ed al patrimonio sia pubblico che privato; che tra le categorie a maggiore rischio in relazione all'incontrollato impiego dei prodotti pirotecnici vi sono i minori, cui deve essere riservata speciale tutela; che conseguenze negative vengono a determinarsi anche a carico degli animali domestici e selvatici in quanto il fragore degli artifizi pirotecnici ad effetto scoppiante oltre ad ingenerare spavento negli animali, li porta a perdere il senso dell’orientamento aumentando il rischio di smarrimento degli stessi o determinandone, quando gli ordigni esplodono a ridosso degli animali, il ferimento o la morte".

Nel provvedimento sindacale è previsto:

  • il divieto di utilizzo di ogni tipo di fuoco d'artificio, benché di libera vendita, in luogo pubblico e anche in luogo privato ove, in tale ultimo caso, possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici su luoghi pubblici o su luoghi privati appartenenti a terzi non consenzienti, tra le ore 08.00 del 31 dicembre 2021 e le ore 07.00 del 1 gennaio 2022;
  • il divieto di utilizzo di fuochi pirotecnici, non posti in libera vendita, nei luoghi privati, senza la licenza di cui all’art. 57 TULPS tra le ore 08.00 del 31 dicembre 2021 ed e le ore 07.00 del 2 gennaio 2022.
  • il divieto per tutti coloro che hanno la disponibilità di aree private, finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute et similari, di consentire a chicchessia l’uso di dette aree private, finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute et similari per la effettuazione degli spari vietati dalla presente ordinanza;
  • il divieto di impiego, nei luoghi di cui ai precedenti punti 1 e 2, a partire dalla emissione della presente ordinanza e fino a tutto il 1° gennaio 2022, di articoli pirotecnici teatrali e d'altri articoli pirotecnici per scopi diversi da quelli cui gli articoli stessi sono espressamente destinati.

Le violazioni alle suddette prescrizioni saranno punite ai sensi dell’art. 7 bis del D. Lgs. 267/2000 con sanzione amministrativa pecuniaria da euro 25,00 a euro 500,00.

L'ordinanza è stata trasmessa alla Prefettura Barletta Andria Trani e -per l’osservanza- alla Questura di Barletta Andria Trani, alla Compagnia Carabinieri di Andria, alla Compagnia della Guardia di Finanza, alla Polizia Locale, che potranno, ove necessario per la compiutezza degli accertamenti e per assicurare la possibilità di assoggettare alle sanzioni il maggior numero di trasgressori, effettuare riprese fotografiche, cinematografiche, filmate, anche mediante apparecchiature a raggi infrarossi o comunque atte all’utilizzo notturno.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 20:42 :

    Una ordinanza vale non perché viene scritta ma perché viene poi fatta anche rispettare, con sanzioni per chi trasgredisce. Altrimenti è la solita commedia di Capodanno. Rispondi a Franco

  • Salvo ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 17:50 :

    Fino alle 18.37 ho contato 327 esplosioni Facendo un po di conti si può asfaltare un km di strade possibilmente periferia via vecchia barletta che mi sono stancato di portare macchina da gommista e meccanico e non solo al centro perché anche noi PAGHIAMO le tasse. A consuntivo fino all ' una di notte con l incasso si può asfaltare tutta andria meno le strade asfaltate del centro e i rappezzi della tangenziale se no non ci siamo con le spese. Rispondi a Salvo

  • fondatoresenzafonda ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 09:25 :

    ....Draghi, I Capi di stato esteri, l'ONU, ecc..ecc... dovrebbero prendere esempio: basta una ordinanza e si risolvono i problemi!!! Ma pfavourrr... Rispondi a fondatoresenzafonda

  • Tania di muro ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 22:05 :

    Ahhhhhhhh.......bello.....ma questa ordinanza parte dal 10 gennaio??????? Fino al 10 sono ammessi i botti???!!!! No,perché se non si è fatto caso........i botti ci sono e già da un bel po'......cmq un ordinanza x le cartacce a terra e le multe x i restanti 365 giorni nooooooooo?????????!!!!! Rispondi a Tania di muro

  • Maurice ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 22:03 :

    Leggo dei divieti di utilizzo......Forse ci sarebbe da aggiungere il divieto di vendita. Dovrebbe essere più facile individuare e sanzionare le poche decine di venditori, piuttosto che individuare migliaia di utilizzatori. Rispondi a Maurice

  • Salvo ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 20:05 :

    Cortesemente, per trasparenza, appena possibile, (naun a de rist) pubblicate il totale delle multe elevate ai contravventori così vediamo l'efficacia dell 'ordinanza. Rispondi a Salvo

  • Anna campana ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 18:27 :

    Purtroppo gli ignoranti di turno sanno festeggiare solo sparando senza pensare che si può fare altro senza fare danni, Rispondi a Anna campana

  • Brunetto ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 14:44 :

    Qualche anna fa un genio della nostra comunità propose di usare le lanterne. Perché non contattarlo per organizzare una lanterninosofia? Rispondi a Brunetto

  • Pertoso Giuseppe ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 14:26 :

    La firma dell'ordinanza è la stessa che sì mette su un assegno a vuoto.vedrete che nulla cambierà rispetto agli anni passati,si sparerà regolarmente senza nessun sequestro e nemmeno sanzioni, anzi il 31la città sarà piena di bancarelle che vendono petardi senza parlare di alcuni tabaccai che li vendono tutto l'anno.quindi la sindaca può evitare di firmare ordinanze che non valgono niente.auguri buon anno Rispondi a Pertoso Giuseppe

  • Compaesano ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 14:23 :

    Geniale! Potremmo vietare anche spaccio e furti d'auto con un'altra temibile ordinanza. Rispondi a Compaesano

  • Andria ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 14:00 :

    Ma io chiedo la sindaca deve prendere provvedimenti x la situazione sicurezza della pandemia e non dei botti chiudesse tutte le vie principali siamo a una situazione grave controlli zero domani pomeriggio saranno ancora di più i contagi una applauso all'amministrazione Rispondi a Andria

  • Salvatore gravinese. ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 13:47 :

    Speriamo che pagando delle sanzioni care capiscono quelli incivili e senza rispetto persone anziane bambini e animali che già da prima di Natalia anno iniziato a sparare botti chissà che cosa succederà a fine anno. Sulla mia via è mio quartiere di via del 'indipendenza spero tanto che paghino GL Incivili ..auguri a tutti. Rispondi a Salvatore gravinese.

  • pasquino andriese ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 10:56 :

    lettera morta, come al solito in prossimità della mezzanotte amici sentirete il fragore dei botti, chi controlla??? Rispondi a pasquino andriese

    Gab97556 ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 16:33 :

    Seeeeee vietano e rompono poi ovvio che ci arrabbiamo e spariamo cipolle Rispondi a Gab97556

    Leopoldo Quinto ha scritto il 30 dicembre 2021 alle 14:54 :

    Quest'anno c'è una importante novità. L'utilizzo di video camere e riprese anche con telefonino per poter individuare anche a posteriori i trasgressori. Se tutti riprendiamo gli incivili vedi un po' se questi la fanno franca. Cerchiamo di essere tutti guardiani del vivere civile,senza dovere ricorrere alle forze dell'ordine. Se poi siamo noi a non denunciare siamo i primi complici Rispondi a Leopoldo Quinto

    Riccardo Caporale ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 09:56 :

    Ma in che mondo vive. Chi denuncia passa per primo i guai. Informati. Rispondi a Riccardo Caporale