Per quasi 8 settimane si sono guardati in giro, hanno tratto spunti di riflessione dal quartiere che abitano e scritto tanti articoli interessanti sulle attività della scuola

Giornalino scolastico alla “Imbriani-Salvemini”, 37 giornalisti in erba

Dopo tanto impegno è nato “Voci dal Comprensorio”, realizzato dagli alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria Imbriani e della seconda D della scuola secondaria Salvemini

Attualità
Andria venerdì 23 giugno 2017
di La Redazione
Giornalino scolastico alla “Imbriani-Salvemini”, 37 giornalisti in erba
Giornalino scolastico alla “Imbriani-Salvemini”, 37 giornalisti in erba © n.c.

Tre scolaresche dell'Istituto Comprensivo "Imbriani-Salvemini" di Andria si sono trasformate, in meno di due mesi, in una piccola redazione giornalistica e dopo tanto impegno è nato “Voci dal Comprensorio”, giornalino scolastico realizzato dagli alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria Imbriani e della seconda D della scuola secondaria Salvemini. Per quasi 8 settimane si sono guardati in giro, hanno tratto spunti di riflessione dal quartiere che abitano e scritto tanti articoli interessanti sulle attività della scuola, dal coro al teatro – compresa una visita al Petruzzelli di Bari -, agli scacchi, alle visite in frantoio, dalla pittura allo sport, alla festa del Libro 2017, alla scoperta della Laura basiliana di Santa Croce, alle lezioni sul cielo stellato, al rispetto dell'ambiente. Per finire ad una intervista a Don Giuseppe Zingaro, parroco di San Riccardo e all'editoriale scritto dalla Dirigente scolastica, Rosanna Palmulli.

I 37 giornalisti in erba hanno anche dedicato un articolo del giornalino – in tutto 8 facciate impaginate graficamente con fantasia e con testi molto essenziali, senza fronzoli, e molte foto – alla visita fatta il 4 aprile al Comune di Andria. In quella circostanza, guidati dai docenti Cecilia Guardino e Angelica Curci, referenti del progetto, i ragazzi hanno incontrato il Sindaco, avv. Nicola Giorgino, l'assessore alla Pubblica Istruzione, avv. Paola Albo (con tanto di foto ricordo) e visitato l'Ufficio Stampa. Lì hanno visto, guidati dal Responsabile dell'Ufficio, dott. Vincenzo Rutigliano, come nascono le notizie del Comune, come nasce la Rassegna Stampa Quotidiana, come si confeziona l'Agenzia Quotidiana on line, come vengono inserite le notizie sul Portale Istituzionale e hanno verificato il prezioso lavoro svolto dai componenti dell'Area Comunicazione, Emanuele Di Cuonzo e Ricarda Guantario.

Il giornalino è stato presentato ufficialmente nel corso di una simpatica cerimonia svoltasi nei giorni scorsi nell'auditorium della Scuola Primaria “Federico II” di piazza Caduti sul Lavoro, presenti anche gli sponsor che hanno reso possibile la stampa della pubblicazione. All'evento - alla cui realizzazione hanno collaborato, insieme alle docenti referenti del progetto Giornalino, anche gli insegnanti Eliana Carbone, Costanza Gilda Tesse e Lorenzo Caldarola - è intervenuta l'ass. Alla Pubblica Istruzione, avv. Paola Albo, ed il responsabile dell'Ufficio Stampa del Comune. A tutti i giornalisti in erba l'invito a leggere tanto perchè non c'è buona scrittura senza buone e non saltuarie letture, ed il plauso della Dirigente Palmulli, dei genitori presenti e del Direttore della Bcc Bitetto. In ultimo una bella citazione, inserita nell'invito alla cerimonia e che l'ha in qualche modo guidata, una citazione di Friedrich Hegel: “Il giornale è la preghiera del mattino dell'uomo moderno”.

Insomma Viva la stampa, Viva i giornali, Viva i giornalisti che verranno, Viva la scuola che li forma.

Lascia il tuo commento
commenti