I dettagli

Concorso Dirigenti scolastici, ecco i vincitori andriesi

In graduatoria Filomena Ieva (detta Florinda); Maria Carbone; Maria Giuseppa Modeo, Elisabetta Abruzzese e Paolo Farina che già dal 1 settembre dovrebbero prendere servizio

Attualità
Andria venerdì 02 agosto 2019
di La Redazione
Presidenza scuola
Presidenza scuola © n.c.

É stata pubblicata ieri sul sito del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la graduatoria del concorso per dirigenti scolastici.

Ora toccherà ai primi 1984 candidati indicare l’ordine di preferenza tra le 17 regioni disponibili esclusivamente tramite «Polis» a partire dalle ore 15.00 dell’1 agosto e fino alle 23.59 del 4 agosto. Il contingente totale degli assunti sarà però di 2900 presidi entro i prossimi tre anni.

Tra i candidati andriesi, di nascita o di "adozione", c'è Maria Giuseppa Modeo in graduatoria al 635 posto, Filomena Ieva (detta Florinda) al 1065; Maria Carbone al 1157; Elisabetta Abruzzese al 1402, Roberto Diana al 1829 e Paolo Farina in 1884esima posizione, attualmente in servizio al Liceo scientifico "Nuzzi"; loro già dal 1° settembre dovrebbero prendere servizio in qualità di Presidi grazie al piazzamento ottenuto. L'anno prossimo dovrebbe poi toccare ad Angela Maria Tondo, docente coratina dell'Itis "Jannuzzi", classificatasi 2156esima, e a Roberto Crescini, docente della Scuola sec. di I grado "Vaccina", in 2337esima posizione. Anche Nunzia Porzio, docente dell'IISS "Colasanto", risulta tra i vincitori in quanto 2275esima, ma nel suo caso l'ammissione è con riserva in attesa di pronunciamento del TAR Lazio.

Idonee ma per il momento non in posizione utile ad essere assunte come dirigenti, le prof. Giovanna Bruno (posizione 2620) Filomena Cannone (posizione 3110) e Anna Di Terlizzi (posizione 3179) a meno che il Miur non estenda il contingente degli assunti o ci siano sufficienti rinunce.

Ricordiamo che nelle scorse settimane si era diffuso il panico tra i vincitori per il rischio che il concorso venisse invalidato, dopo il ricorso al Tar sull’incompatibilità di alcuni commissari. Il Consiglio di Stato ha invece dato il via libera alla pubblicazione della graduatoria, accogliendo il contro-ricorso del ministero dell'Istruzione e sospendendo l’annullamento del concorso deciso dal Tribunale amministrativo regionale. Per ottobre è attesa la sentenza definitiva del Consiglio di Stato, che potrebbe ulteriormente cambiare le carte in tavola.

Intanto ai nuovi Dirigenti scolastici la redazione augura un proficuo lavoro a favore della comunità scolastica italiana.

Lascia il tuo commento
commenti