Raccolti 3 bustoni di spazzatura

Cittadini attivi che curano la città: ripulita nuovamente piazza Ss. Trinità

«Abbiamo cercato di coinvolgere qualche giovanissimo frequentatore della piazza con il suo gruppo che di solito parcheggiano e circolano con le bici sul prato: dopo un po', qualcuno ha preso la scopa ed ha iniziato a spazzare!»

Attualità
Andria giovedì 08 agosto 2019
di Lucia M. M. Olivieri
Cittadini attivi che curano la città: ripulita nuovamente piazza Ss. Trinità
Cittadini attivi che curano la città: ripulita nuovamente piazza Ss. Trinità © n.c.

Capita sovente di leggere lamentele relative al degrado in cui versano tante aree della nostra città: ma a noi piace raccontare di un'iniziativa che si ripete da qualche mese e vede protagonisti cittadini "attivi" che si danno da fare per rendere più vivibile l'ambiente in cui trascorrono le loro giornate.

Stiamo parlando delle operazioni, ormai consuetudinarie, di pulizia di piazza Ss. Trinità: all'opera giovani e adulti, accomunati dalla buona volontà.

«Si sono resi disponibili - spiega Giuseppe Matera, uno dei promotori di questa bella iniziativa - una decina di persone tra cui una famiglia con una bimba bielorussa di 10 anni accolta in Italia per il periodo estivo e un giovane pakistano Massaù già presente in altre occasioni. Abbiamo cercato di coinvolgere qualche giovanissimo frequentatore della piazza con il suo gruppo che di solito parcheggiano e circolano con le bici sul prato: dopo un po', qualcuno ha preso la scopa ed ha iniziato a spazzare! Abbiamo spiegato ai frequentatori (grandi e piccoli) che il nostro impegno è rivolto anche a loro invitando a rispettare questi spazi verdi comuni. In conclusione abbiamo raccolto 3 bustoni pieni di rifiuti, tra scarti verdi, carte e, purtroppo, tantissimi mozziconi di sigarette».

Insomma, una esperienza di "educazione" alla cittadinanza diffusa, diretta, indirizzata a tutti i frequentatori della piazza: la richiesta dei cittadini è di maggiore vigilanza, nei limiti della possibilità, di questo spazio verde anche per far rispettare il nuovo regolamento di Polizia Locale appena varato.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giuseppe Pertoso ha scritto il 08 agosto 2019 alle 14:29 :

    Spero possa essere di esempio per tutti i cittadini andriesi. Questi lodevoli concittadini hanno dimostrato, nuovamente, che esiste la vera partecipazione attiva ed il rispetto per un bene comune!! Bravi Rispondi a Giuseppe Pertoso

  • Felice Mansi ha scritto il 08 agosto 2019 alle 11:59 :

    In un Paese/Città civile abitato da persone civili tutto ciò non dovrebbe accadere. In un Paese civile i cestini per l'immondizia per strada non dovrebbero esistere, come non dovrebbero esistere gli spazzini. PERCHE' LA COLPA E' DI SPORCA!!!!!!!!!!!!! NON DI NON PULISCE Rispondi a Felice Mansi

  • Nicola.tursi ha scritto il 08 agosto 2019 alle 11:23 :

    Perché Nn si inizia a multare chi sporca? Rispondi a Nicola.tursi