I dati

Torna la classifica Eduscopio, le scuole superiori andriesi tutte promosse a pieni voti

Ai primi posti nel raggio di oltre 30 km i Licei e gli Istituti Tecnici con ottimi risultati sia per la preparazione all'università sia per l'indice di occupazione dei diplomati

Attualità
Andria sabato 09 novembre 2019
di La Redazione
scuola superiore
scuola superiore © n. c.

Puntuale anche quest'anno la classifica del Progetto "Eduscopio" della Fondazione Agnelli, nato con l'idea di valutare gli esiti successivi della formazione secondaria - i risultati universitari e lavorativi dei diplomati - per trarne delle indicazioni di qualità sull’offerta formativa delle scuole da cui essi provengono.

Le fonti dei dati analizzati sono:

  • Anagrafe dello Studente del MIUR, dalla quale si ricavano i dati sui diplomati
  • le Comunicazioni Obbligatorie del Ministero del Lavoro, dalla quale si ricavano le informazioni sui rapporti di lavoro dei diplomati

In particolare, per i percorsi universitari dei diplomati, eduscopio.it guarda agli esami sostenuti, ai crediti acquisiti e ai votiottenuti dagli studenti al primo anno di università, quello maggiormente influenzato dal lavoro fatto durante gli anni della scuola secondaria. Questi indicatori riflettono la qualità delle “basi” formative, la bontà del metodo di studio e l’utilità dei suggerimenti orientativi acquisiti nelle scuole di provenienza. In altre parole, i risultati universitari ci permettono di formulare un giudizio sulla qualità delle scuole secondarie superiori sulla base di informazioni che provengono da enti – gli atenei – che sono “terzi” rispetto alle scuole stesse, cioè imparziali, ma al tempo stesso molto interessati alla qualità delle competenze e delle conoscenze degli studenti.

Invece, per coloro che non proseguono gli studi e preferiscono entrare rapidamente nel mondo del lavoro, eduscopio.it verifica se hanno trovato un’occupazione, quanto rapidamente hanno ottenuto un contratto di durata significativa, se il lavoro ottenuto è coerente con gli studi compiuti o se invece è un lavoro qualsiasi. Infatti, la missione principale degli istituti tecnici e professionali è proprio quella di fornire competenze adeguate e immediatamente spendibili in termini lavorativi, curando in particolare la delicata fase di avvicinamento e ingresso al mondo del lavoro (transizione scuola-lavoro). Gli indicatori di eduscopio.it rivelano quali scuole assolvono molto bene a questa missione e quali, invece, accusano ritardi.

Ai primi posti nella Bat tutti i Licei, dal Classico "Troya" nei suoi diversi indirizzi (tradizionale, linguistico e scienze umane) allo Scientifico "Nuzzi", ma non sono da meno anche l'Ites/Les "Carafa" e l'Itis "Jannuzzi", con rendimenti degli studenti diplomati e al I anno di Università davvero lusinghieri.

Buoni anche i piazzamenti delle scuole andriesi sul fronte dell'occupabilità post diploma: sono tanti i diplomati del “Lotti-Umberto I”, dell’Ipsia “Archimede”, dell’I.I.S.S. “Colasanto”, ancora dell’Ites “Carafa” e dell’Itis “Jannuzzi” che trovano un posto di lavoro, più o meno coerente col corso di studi, entro un anno dal titolo.

Insomma, la classifica della Fondazione Agnelli rende l’idea di una scuola che, pur tra difficoltà, riesce a fornire un’ottima preparazione educativa e professionale ai nostri ragazzi, che poi si distinguono sia nel mondo universitario che sul lavoro. Per i dati basta cliccare a questo link e scegliere tra il percorso universitario o lavorativo.

Lascia il tuo commento
commenti