In tutta la provincia della Bat saranno 120 gli ulivi piantati al termine della campagna di messa a dimora di uno dei simboli della nostra regione, ma non solo

“Piantiamo il futuro”, la Spi-Cgil mette a dimora ulivi al “Colasanto” e nella Masseria San Vittore

L'iniziativa mira a sensibilizzare diverse generazioni nei confronti della tutela dell’ambiente, promuovendo occasioni di incontro con le scuole, gli studenti e i docenti

Attualità
Andria martedì 21 gennaio 2020
di La Redazione
“Piantiamo il futuro”, la Spi-Cgil mette a dimora ulivi al “Colasanto” e nella Masseria San Vittore
“Piantiamo il futuro”, la Spi-Cgil mette a dimora ulivi al “Colasanto” e nella Masseria San Vittore © n.c.

Si terrà ad Andria, venerdì 24 gennaio 2020, il terzo evento locale del progetto regionale promosso dal Sindacato pensionati della Cgil – Spi Puglia “Piantiamo il futuro – Dagli Anziani 1000 alberi per l’Ambiente”.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Andria, mira a sensibilizzare diverse generazioni nei confronti della tutela dell’ambiente, promuovendo occasioni di incontro con le scuole, gli studenti e i docenti volte ad approfondire i rischi che derivano dal cambiamento climatico in atto, a sviluppare la consapevolezza della cittadinanza, stimolando il contributo di ogni singola persona.

In tutta la provincia della Bat saranno 120 gli ulivi piantati al termine della campagna di messa a dimora di uno dei simboli della nostra regione, ma non solo.

La giornata del 24 gennaio si articolerà in due momenti: alle 9.00 saranno piantati gli ulivi nel giardino dell’istituto “Colasanto” poi seguirà un dibattito sui temi ambientali.

Per le 11.30, invece, una numerosa delegazione di studenti, docenti, genitori e pensionati si trasferirà nella “Masseria San Vittore” che ospita la comunità di recupero e riabilitazione di detenuti “Senza Sbarre”, affidata a Don Riccardo Agresti.

Nella sala riunioni della struttura ci sarà un momento di saluto e saranno presentati e donati i prodotti da forno, frutto del lavoro dei detenuti.

A seguire anche nei terreni della masseria saranno piantati venti ulivi simbolo dell’incontro tra lo Spi Cgil Puglia e la comunità.

Lascia il tuo commento
commenti