L'ordinanza

Distributori automatici H24, la Sindaca dispone la chiusura dalle 18:00 alle 5:00

La misura potrà essere interrotta, integrata o prorogata in base alle necessità che potranno sorgere nel corso dell’esecuzione dell’ordinanza, nonché in base a nuove indicazioni governative o regionali

Attualità
Andria giovedì 29 ottobre 2020
di la redazione
distributori automatici
distributori automatici © n.c.

Con Ordinanza n.363 del 29 ottobre, la Sindaca ha disposto, per i motivi ivi riportati, ai sensi del D.L. 25 marzo 2020, n. 19, convertito in legge n. 35/2020, decorrenti dalle ore 00,00 del giorno 29 ottobre 2020 fino alle ore 24,00 del giorno 24 novembre 2020 (eventualmente reiterabile e modificabile anche più volte fino al tempo in cui permane la situazione emergenziale da Covid-19, salvo proroghe )l’obbligo di chiusura dalle ore 18.00 fino alle ore 05.00, per tutti i giorni della settimana, dei cosiddetti distributori automatici H24, liberamente accessibili a tutti e senza alcuna forma di controllo attesa l’assenza di un gestore o di personale delegato al controllo.

Ai sensi dell’art. 2, comma 1, del D.L. 16 maggio 2020, n.33, salvo che il fatto costituisca reato diverso da quello di cui all’articolo 650 del Codice Penale, le violazioni del decreto legge medesimo, ovvero dei decreti e delle ordinanze emanati in attuazione dello stesso, sono punite con la sanzione amministrativa di cui all’articolo 4, comma 1, del D.L. 25 marzo 2020, n. 19 – convertito in legge n. 35/2020, da euro 400 ad euro 3.000, oltre alla eventuale chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni.

La misura sopra indicata potrà essere interrotta, integrata o prorogata in base alle necessità che potranno sorgere nel corso dell’esecuzione dell’ordinanza, nonché in base a nuove indicazioni governative o regionali.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 29 ottobre 2020 alle 14:05 :

    Il lockdown a spizzichi e bocconi Rispondi a Marco

  • sabino tondolo ha scritto il 29 ottobre 2020 alle 13:51 :

    Praticamente uno se ha bisogno di una bottiglia d'acqua deve morire perché sono chiusi i distributori automatici. Cerchiamo almeno di aprire i cervelli e fare le cose con una certa logica. Rispondi a sabino tondolo