Cronaca
Alla fine del rito abbreviato, riconosciuto a Celestino Troia l'omicidio volontario ma senza l'aggravante dei futili motivi