Il fatto

Petardo manda in aria cassonetto degli indumenti usati

Sono 4 ragazzi gli autori dell'incivile gesto consumatosi stasera davanti alla chiesa di Sant'Andrea nel quartiere Europa

Cronaca
Andria venerdì 31 dicembre 2021
di La Redazione
Petardo manda in aria cassonetto degli indumenti usati
Petardo manda in aria cassonetto degli indumenti usati © n.c.

Sono 4 ragazzi gli autori dell'incivile gesto che si è consumato all'ingresso della chiesa Sant'Andrea nel quartiere Europa quando erano circa le ore 20 di questo ultimo giorno del 2021.

Hanno inserito un grosso petardo e si sono allontanati, non curanti dei passanti, di persone che erano lì: un uomo riempiva l'acqua al distributore automatico, altri si sono trovati di passaggio con l'autovettura. I 4 "galantuomini" hanno invitato un passante ad allontanarsi e si sono dileguati subito dopo aver inserito il grosso petardo che ha letteralmente fatto saltare in aria il cassonetto per la raccolta degli indumenti usati finiti per terra dopo essere esplosi assieme alle lamiere. Fortunatamente non si registrano danni a persone. 

Auspichiamo sia l'ultimo atto vandalico di questo anno e che questi 4 balordi possano essere assicurati alla giustizia. Il video, che ha immediatamente fatto il giro delle chat e dei social, è già stato visionato dalle Forze dell'ordine, che ora sono sulle tracce dei protagonisti. 

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Ss ha scritto il 02 gennaio 2022 alle 18:49 :

    Guido sai quale è il problema?Che tutto il mondo sta’diventando paese.Non abito ad Andria.E’uguale ovunque.Sono le nuove generazioni cattive e pericolose.Ragazzi senza sentimenti ,solo social,sesso e droga.Cosa li rimarrà’.Solo far male ad altri.Poveri noi.Non esistono più controlli e le leggi neanche.I politici si gonfiano le Loro pance noi possiamo solo crepare. Rispondi a Ss

  • Guido Lavespa ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 16:03 :

    M...Andria di Imbecilli e Celebrolesi, un paese che sprofonda sempre più in basso, la vergogna di esserci nato e di non avere la possibilità di andare via, nonostante la voglia di mollare tutto e di lasciare questo schifo. Mi auguro che la telecamera posta difronte al cassonetto dia buoni risultati alle indagini, cosi il botto lo fanno le forze dell'ordine, con grande plauso da parte di tutti noi. Rispondi a Guido Lavespa

  • Mimmo Ta ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 15:01 :

    Se ne son dette tante su questi ragazzi, anche di peggio. Un attimo di riflessione..... la colpa è ns della società che ne facciamo parte. Spero che sia solo una bravata e si fermi qui. P. S. Investire di più sulla formazione dei ragazzi. "Nuova Società"creare, u scrupl d cuscenz. Rispondi a Mimmo Ta

  • Luca Tondolo ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 13:51 :

    emettere ordinanze sapendo che non ci sono i mezzi x farle osservare a cosa serve??? pura ipocrisia Rispondi a Luca Tondolo

  • Michele Zingaro ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 13:24 :

    A molti sfugge il fatto che al momento dell’esplosione nei pressi c’è un uomo con un bambino al distributore dell’acqua e che sicuramente hanno subito un danno . A maggior ragione bisogna rintracciare i colpevoli. Rispondi a Michele Zingaro

  • Maria.caputo1764@gmail.com ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 12:08 :

    Ma cosa si può commentare ci vorrebbe il carcere per questi elementi povera la nostra Andria Rispondi a Maria.caputo1764@gmail.com

  • G.f ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 10:28 :

    Cosa dire senza parole qui purtroppo nn cambierà mai nulla .Nn siamo la colpa alle forze dell'ordine che anno fatto il possibile meritano il carcere Rispondi a G.f

  • Lepoldo Quinto ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 10:13 :

    I criminali autori di questo scempio sono il frutto culturale di una parte di città troppo legata alla illegalità ed orgogliosa di esserlo. Una città dura a voler cambiare, perché troppo legata ad un passato vissuto da trogloditi Rispondi a Lepoldo Quinto

  • Andea M. ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 09:38 :

    Ma che esplosivo hanno usato? Quei cassonetti non sono di plastica. La macchina a fianco che si è ammaccata, chi la risarcisce? Rispondi a Andea M.

  • Antonio Scarcelli ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 08:45 :

    Peccato avete distrutto la vostra casa siete il rifiuto della società pzz Rispondi a Antonio Scarcelli

  • Riccardo M. ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 08:32 :

    Anche se minori, nel caso fossero individuati, pene esemplari e carcere minorile. Non è una bravata, sono già delinquenti nati e pericolosi criminali del domani. Rispondi a Riccardo M.

  • Bordon ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 08:07 :

    E meno male che c erano i controlli intensificati interforze( penso al centro). Quando lì prenderanno (se) non potranno fare niente perché sono minorenni(?). Troppa libertà fa male . Buon 2022 Rispondi a Bordon

  • Anna campana ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 06:34 :

    Quando vi guardate in questo video vergognatevi e se proprio volete rimediare sappiate amare Andria senza distruggere tutto ciò che di buono ci è stato dato sappiate divertirvi civilmente e sopratutto imparate a crescere Rispondi a Anna campana

  • Riccardo Caporale ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 06:13 :

    Questa è la consequenza della mancanza della cultura e del senso civico della nuova generazione. Si diceva mazza e panelle impara i figli belli. Rispondi a Riccardo Caporale

  • Michele ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 00:48 :

    Senza parole.Dovrebbero dargli una punizione esemplare.E poi che futuro possono mai dare questi giovani? Rispondi a Michele

  • AmicodiPeppone ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 00:45 :

    C.V.D..... l'ordinanza ha risolto il problema!!!! Rispondi a AmicodiPeppone

  • Leone biancazzurro ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 00:24 :

    IDIOTI Rispondi a Leone biancazzurro

  • Ss ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 00:20 :

    Spero vengano arrestati.Collaborate per identificarli Se fosse bisogno.Se non lo fate siete loro complici. Rispondi a Ss

  • Ss ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 00:16 :

    Che schifo!Gentaglia che andrebbe presa a calci nel sedere e portata direttamente in galera.Magari li qualcuno li fa’saltare qualche dente.Questa E’la feccia del futuro.... Rispondi a Ss

  • Pertoso Giuseppe ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 23:47 :

    Tutto secondo copione ormai si ripete ogni anno ordinanze firmate a vuoto senza nessun provvedimento,e vi posso assicurare che domani si continua ancora con i botti perché non cambierà niente in questa città Rispondi a Pertoso Giuseppe

  • Lavigna Grazia ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 22:59 :

    Chi doveva fare i controlli ha visionato tutte le postazioni di vendita...passando indifferenti alla cosa. Il sindaco emana ...ma chi deve controllare dorme Rispondi a Lavigna Grazia

  • Vincenzo P. ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 22:48 :

    Beirut. Ore 23. 45: gli spari continuano alla faccia delle ordinanze Rispondi a Vincenzo P.

  • Silvia tucci ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 22:19 :

    Questi giovani sono tutti malati di testa, non ci si può divertire in questo modo balordo, i genitori cosa educano? Le prime mazzate le vogliono loro danno troppo e tutto fin dalla tenera età e poi ecco i risultati, poi troviamo il marcio al sindaco che sta facendo il possibile Rispondi a Silvia tucci

    Albi x gli amici ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 16:02 :

    Salve a tutti sono un normale cittadino che ama le cose belle che la città di Andria offre, non prendiamola contro le istituzioni quello che deve cambiare e tutto in famiglia sapere trasmettere la buona educazione come si suol dire (i figli sono lo specchio della famiglia) se non siamo educati in famiglia..... Il resto lo sappiamo vi auguro buon anno alle belle e buone persone di questa città. Rispondi a Albi x gli amici

  • Luna ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 22:12 :

    Non ci sono commenti, solo schifo e pena per gente che non sa cosa vuol dire vivere. Rispondi a Luna

  • Ezys ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 21:12 :

    Mandiamoli a pulire i bagni pubblici per 10 anni Rispondi a Ezys