Le foto

Deturpati i muri della chiesa del Carmine con scritte a spray

Imbrattata anche la scalinata oltre che il muro del seminario Vescovile e della Biblioteca San Tommaso d'Aquino

Cronaca
Andria lunedì 23 maggio 2022
di La Redazione
Scritte con lo spray sui muri della chiesa del Carmine
Scritte con lo spray sui muri della chiesa del Carmine © AndriaLive

Nel pomeriggio odierno l'ennesimo atto di inciviltà ai danni di un bene monumentale di inestimabile bellezza. Sono state infatti trovate diverse scritte sulle paraste (ovvero, ciascuno dei pilastri contenuti in una parete e parzialmente sporgenti dal filo di esse) della chiesa della Madonna del Carmine e sul muro della scalinata, oltre che anche sul muro del seminario Vescovile e della Biblioteca San Tommaso d'Aquino. Sono scritte realizzate con bombolette spray colorate.

La triste scoperta è avvenuta all'orario di chiusura della biblioteca, quando i dipendenti hanno lasciato l'edificio. Dell'accaduto è stato prontamente informano don Sabino Mennuni (rettore del Seminario Vescovile) il quale ha comunicato il fatto alle forze dell'ordine.

Si provvederà a visionare i filmati delle videocamere di sorveglianza della zona per individuare il o i responsabili.

L'episodio non è isolato, sebbene con minore enfasi, già scritte diverse avevano ricoperto l'edificio che è tra i beni culturali più significativi e rappresentativi della città. Nel giorno in cui si ricorda la strage di Capaci, è bene ricordare che il concetto di legalità è fortemente ancorato a stili di vita improntati al rispetto e alla educazione. Possiamo essere "capaci" scegliendo ed educando nelle azioni quotidiane le nuove generazioni ad apprezzare la bellezza e a custodirla. Anche questa è educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva.

 

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Taniadimuro ha scritto il 26 maggio 2022 alle 22:58 :

    Ma con tanti soldi che ha la chiesa,ma è così difficile installare delle telecamere davanti alle chiese,per punire e denunciare questi incivili lordi???? È sempre quello il problema?? La scuola insegna,le famiglie sane insegnano,ma purtroppo gli incivili qua non si estinguono mai,proliferano.ci vogliono le maniere forti Rispondi a Taniadimuro

  • Federica lops ha scritto il 24 maggio 2022 alle 19:24 :

    Il problema è che si danno troppe paghette ai figli,e loro sperperano, Rispondi a Federica lops

  • Franco ha scritto il 24 maggio 2022 alle 17:35 :

    Bisognerebbe chiedere la carta di identità a quei ragazzi che comprano troppe bombolette spray. Basta una semplice ordinanza del Sindaco. Rispondi a Franco

  • Mariateresa ha scritto il 24 maggio 2022 alle 15:12 :

    Il problema dell'incivilta' tra le nuove generazioni è un problema molto grave e diffuso. L'educazione sappiamo che parte dalle famiglie.....ma anche la scuola potrebbe fare la sua parte introducendo nuovamente lo studio dell'educazione civica invece di fare tanti Pon e progetti che servono a ben poco!!!! Rispondi a Mariateresa

  • Maria P. ha scritto il 24 maggio 2022 alle 12:40 :

    Ammesso che li pigliano che gli fanno? Nulla. Rispondi a Maria P.

    Andriese ha scritto il 24 maggio 2022 alle 19:30 :

    Ammesso che gli pigliano, ci si aspetta anche la denuncia dei genitori " poveri ragazzi " i rimproveri e le telecamere che li hanno filmati provocano violenza psicologica. Che seppure non sanno che esiste nella civiltà " i doveri " guarda caso conoscono meglio di un avvocato i diritti . L'inciviltà è curabilissima se nelle case regna l'educazione "della cura " come cantava Battiato. Se si aspetta che la gente si alzi civilizzata, aspettiamo ancora altri mille anni. Le istituzioni possono e devono prendere provvedimenti. Rispondi a Andriese

  • Michele Franco ha scritto il 24 maggio 2022 alle 09:25 :

    ANDREBBERO RINTRACCIATI E MESSI, DI MUSO A RIPULIRE I MURI IMBRATTATI, CON TUTTE LE SPESE A CARICO... UN SALUTO AD ANDRIALIVE. GRAZIE Rispondi a Michele Franco

  • Enza di Corato ha scritto il 24 maggio 2022 alle 07:32 :

    Quando e se prenderanno gli autori di questi '"inestimabili capolavori di pittura" non bisogna punire solo loro ma anche i genitori ignorantoni, togliendo anche il reddito di cittadinanza se lo prendono e facendo pulire a loro i muri. Mandassero a scuola i loro figli che neppure sanno scrivere bene... Rispondi a Enza di Corato

  • michele ha scritto il 23 maggio 2022 alle 19:59 :

    Una settimana fa Gucci portava alla ribalta nazionale Castel del Monte e il ns favoloso centro storico, mentre oggi vengono alla ribalta i #soliti noti# che deturpano la storia della nostra citta' Rispondi a michele