Il fatto

Fioccano le segnalazioni di fumi che appestano l'aria in città

Solo ieri sera una nube grigia avvolgeva la zona compresa tra via Bisceglie e via Trani, rendendo irrespirabile l'aria. Ma dalla periferia fino al centro città l'odore sgradevole e nauseabondo arriva ovunque

Cronaca
Andria mercoledì 15 gennaio 2020
di La Redazione
Fumo e fiamme
Fumo e fiamme © CoratoLive.it

Ritorniamo su un argomento che, nei giorni scorsi, ha visto un rincorrersi di segnalazioni sui social e non solo: infatti molti cittadini lamentano di non poter neppure aprire le finestre in particolare in certe ore del giorno a causa della puzza emanata da fumi di incerta origine.

Solo ieri sera una nube grigia avvolgeva la zona compresa tra via Bisceglie e via Trani, rendendo irrespirabile l'aria. Ma dalla periferia fino al centro città l'odore sgradevole e nauseabondo arriva ovunque e appesta le case e i polmoni dei cittadini.

L'invito è ad interagire attivamente per contrastare fenomeni di inciviltà e irrispettosi dell'ambiente circostante, considerando anche i gravi rischi per la salute che possono essere causati dalla dispersione nell’aria e nel terreno di inquinanti derivanti dalla combustione. Bisogna contrastare l'azione delinquenziale: non possiamo restare inermi di fronte a gente senza scrupoli che probabilmente appicca fuochi e brucia oggetti che danneggiano l'ambiente e la nostra salute.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria Suriano ha scritto il 15 gennaio 2020 alle 14:47 :

    È vero da Via Corato, fino alla zona del “Macello” dalle 18:00 ca. ci si chiede se è nebbia o fumo! Ma è chiaro appena si aprono finestre e balconi che si tratta di fumi provenienti da materiale in fiamme. Il dramma è che ne siamo circondati e non si riesce a capire da dove provenga il fumo e che cosa in realtà stia bruciando. Rispondi a Maria Suriano

  • Giovanni Alicino ha scritto il 15 gennaio 2020 alle 09:17 :

    Sono peggio dei più peggiori criminali. A questi porci bisogna chiuderli nel porcile. Rispondi a Giovanni Alicino

  • Teresa M. ha scritto il 15 gennaio 2020 alle 08:53 :

    È vero anch'io abito dalla zona di via Corato e si sentono degli odori sgradevoli e nauseanti.Mi rivolgo a quel genere umano se tale si può chiamare,ma cosa avete in quella testa,acqua fresca invece del cervello?Razza di incivili e ignoranti..... Rispondi a Teresa M.

  • beppe ha scritto il 15 gennaio 2020 alle 07:12 :

    ma è possibile che non si riesce a scovare questi attentatori alla salute e sbatterli in carcere . Rispondi a beppe

    Prz ha scritto il 15 gennaio 2020 alle 15:01 :

    Secondo me non si vuole individuare ...questa situazione va avanti da mesi ...Anche nei mesi estivi ricordo un articolo simile,è mai possibile che nessuno vede e sa niente! Rispondi a Prz

  • Antonio Anelli ha scritto il 15 gennaio 2020 alle 06:41 :

    Fate come hanno fatto a Manduria. Rispondi a Antonio Anelli

  • Elenaalicino ha scritto il 15 gennaio 2020 alle 06:22 :

    L'inizio dei focolai era ben visibile dalla s.s. 16.ma nessuno li ha mai spenti.perche? Rispondi a Elenaalicino

  • Dalia. P ha scritto il 15 gennaio 2020 alle 06:15 :

    Sono mesi ormai che nella. Zona di via Corato puntualmente dopo le 18 si sente odore di bruciato accompagnato da polvere tipo nebbia nell'aria, si brucia cosa? Plastica, pneumatici? Non è più possibile aprire finestre, stendere panni è inutile puzzano di bruciato, per non parlare, ed è la cosa più importante di cosa stiamo respirando? Rispondi a Dalia. P