La dotazione dell'Istituto a seguito dell'approvazione di diversi progetti Pon

Dispositivi, connessioni, libri e certificazioni linguistiche e informatiche all'IISS "Colasanto"

«Quello che noi come Istituto vogliamo trasmettere ai nostri giovani è fiducia e speranza in un futuro tutto da ri/costruire, è trasmettere il senso di comunità e la forza»

Cultura
Andria venerdì 15 gennaio 2021
di La Redazione
Pon Colasanto Londra
Pon Colasanto Londra © n.c.

Anche quest’anno l’Istituto Colasanto di Andria è riuscito ad utilizzare i fondi messi a disposizione dall’Unione Europea e dal Ministero dell’istruzione per l’acquisto di dispositivi Digitali, di connessioni di rete e libri di testo da assegnare in comodato d’uso agli studenti e alle  studentesse che ne erano sprovvisti e che, anche a seguito della crisi economica provocata dall’emergenza epidemiologica da COVID –19, non avrebbero potuto seguire le lezioni a  distanza e avrebbero visto compromesso, quindi, il regolare diritto allo studio.

Stiamo parlando dei fondi PON FESR ed FSE ed in particolare degli Avvisi 10.8.6A-FESR- PON-PU-2020 “Realizzazione di smart class per la scuola del secondo ciclo” dal Titolo ”didattica a distanza” per un importo di 10.000 euro e destinato a fornire la scuola di 17 notebook e l’Avviso 10.2.2A-FSE-PON-PU-2020 “Supporto per libri di testo e kit scolastici per secondarie di I e II grado” dal Titolo  “Insieme ce la faremo”.

Quest’ultimo progetto ha consentito l’acquisto di ben  417 libri di testo, cartacei e/o digitali, 88  fra vocabolari, dizionari, libri di narrativa consigliati dai docenti della scuola , anche in lingua straniera, materiali specifici finalizzati alla didattica per gli studenti con disturbi specifici di apprendimento (DSA) o con bisogni educativi speciali (BES), da destinare ai 31 alunni dell’Istituto che ne hanno fatto richiesta e che erano in possesso dei requisiti richiesti.

Oltre ai libri, sempre con lo stesso Avviso PON FSE  sono stati acquistati 96 dispositivi digitali da assegnare in comodato d’uso ad altrettanti studenti e studentesse che ne erano privi per l’anno scolastico 2020/2021 e altrettante connessioni di rete.

I due progetti PON presentati fra giugno e luglio 2020 ed accettati dall’Autorità di Gestione entro settembre 2020, hanno consentito all’Istituto Colasanto di garantire pari opportunità e il diritto allo studio ad un numero complessivo di 144 studenti e studentesse dell’Istituto, dimostrando di essere particolarmente sensibile ai bisogni dei suoi studenti e alle necessità economiche delle famiglie, anche dovute a situazioni momentanee di disagio  economico a causa degli effetti connessi alla situazione di pandemia che tutti stiamo vivendo.

L’Istituto Colasanto è da sempre attento a garantire pari opportunità a tutti i suoi studenti, a favorire lo sviluppo di competenze di base, anche in situazioni di emergenza, a far sentire gli alunni e le loro famiglie meno soli in questi momenti così difficili.

In quest’ultima programmazione PON 2014-2020 sono stati ben 15 i progetti PON FSE e FESR  del nostro Istituto presentati, accettati e autorizzati, progetti che hanno coinvolto tutta la comunità scolastica di studenti e studentesse, di tutte le classi, con attività volte allo sviluppo e al potenziamento delle competenze di base, all’orientamento consapevole, allo sviluppo del pensiero computazionale, al potenziamento delle competenze digitali, al potenziamento dell'educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico a favorire l’inclusione sociale, e non ultimi progetti volti allo sviluppo della cittadinanza Europea e al rafforzamento delle esperienze di  Alternanza scuola lavoro all’estero, che hanno dato la possibilità a studenti e studentesse, dopo aver seguito corsi di Lingua Inglese e Francese e conseguito certificazioni linguistiche di livello B1, di conoscere e vivere in Paesi Europei (Londra, Dublino, Parigi, Malta) esperienze altamente significative in realtà lavorative e/o di studio nuove e diverse.

«Ma non ci fermiamo – commenta il Dirigente Cosimo A. Strazzeri -: anche se questa situazione pandemica ha in parte “bloccato” alcuni di questi progetti destinati all’estero, come comunità scolastica porteremo avanti, con il ritorno in presenza, altri progetti PON ed in particolare quelli sul Potenziamento dell'educazione all'imprenditorialità, volti alla conoscenza delle opportunità e delle modalità del fare impresa e alla promozione della cultura d'impresa e dello spirito di iniziativa.

Non solo, l’offerta formativa progettuale dell’Istituto si arricchisce anche delle attività per il conseguimento dell’ECDL, la Patente Europea per l'uso del computer, con la possibilità di sostenere gli esami di certificazione in sede, essendo il Colasanto un Istituto "test center" certificato da AIDA da oltre 20 anni

Perché quello che noi come Istituto vogliamo trasmettere ai nostri giovani è fiducia e speranza in un futuro tutto da ri/costruire, è trasmettere il senso di comunità e la forza che l’appartenenza all’Europa può dare ad un piccolo, grande Istituto come il Colasanto, vicino al cuore della comunità tutta, scolastica e cittadina».

Lascia il tuo commento
commenti