Le dichiarazioni

Cpia Bat intitolato a Gino Strada, la commozione di Farina: «Il coronamento di un lavoro di squadra»

Il Dirigente: «Considerata la lunghezza e complessità dell’iter burocratico previo all’intitolazione di una Scuola, credo di poter affermare che siamo la prima Istituzione Scolastica Statale italiana intitolata a Gino Strada»

Cultura
Andria martedì 11 gennaio 2022
di La Redazione
il dir. scolastico CPIA BAT, Paolo Farina
il dir. scolastico CPIA BAT, Paolo Farina © AndriaLive

L’iter era partito già nei primi giorni di settembre, ovvero poche settimane dopo la morte di Gino Strada: prima la delibera del collegio docenti del CPIA BAT, poi quella del Consiglio di Istituto, quindi la delibera della Giunta Comunale di Andria, l’istanza del dirigente Farina alla dott.ssa Giuseppina Lotito – dirigente dell’Ufficio III dell'USR Puglia – e ancora la richiesta del nulla osta da parte di quest’ultima al Prefetto della BAT, dott. Maurizio Valiante.

Ieri, a tempo di record, prima il nulla osta del Prefetto, con nota n. 628 del 10/01/2022, e conseguentemente, in tempo reale, il decreto della dott.ssa Lotito, prot. n.375, del 10 gennaio 2022.

È, dunque, ufficiale. Il CPIA BAT è intitolato come segue: «CPIA BAT “GINO STRADA” (BAMM301007). Detta intitolazione decorre dalla data di notifica del presente provvedimento al Dirigente Scolastico e alle Amministrazioni coinvolte».

In particolare, il parere favorevole della Prefettura di Barletta-Andria-Trani, in merito alla proposta di intitolazione CPIA BAT al dott. Gino Strada, lo ricorda quale fondatore di Emergency e strenuo costruttore di una cultura di pace e tolleranza, meriti che hanno dato lustro al nostro Paese.

Tradisce viva emozione il commento del dirigente scolastico Paolo Farina: «Ci sono momenti in cui la burocrazia sembra avere il sopravvento sul lavoro di un dirigente. Altri, come questo, in cui prevalgono gioia e commozione. Considerata la lunghezza e complessità dell’iter burocratico previo all’intitolazione di una Scuola, credo di poter affermare senza timore di smentita che siamo la prima Istituzione Scolastica Statale italiana ad essere intitolata a Gino Strada. Mi sembra il coronamento e il chiaro esempio di un felice lavoro di squadra. Il mio grazie va scandito nei confronti di quanti hanno reso possibile questo momento che segnerò tra i ricordi personali più belli.

Grazie al collegio docenti e al consiglio di Istituto che hanno subito accolto e approvato all’unanimità la proposta di intitolazione che avevo fatto loro a pochi giorni dalla prematura scomparsa del dott. Gino Strada.

Grazie al Sindaco di Andria, Giovanna Bruno, e a tutta la giunta comunale, i quali hanno subito deliberato indirizzo favorevole per procedere alla intitolazione del CPIA BAT al dott. Gino Strada;

Grazie al Dirigente Giuseppina Lotito che ha accolto sin dal primo giorno la proposta e ha agito con solerzia tale da lasciarmi, letteralmente, senza parole.

Grazie al Prefetto dott. Valiante che pure ha subito inteso le nostre intenzioni più profonde e il cui nulla osta è stato decisivo per superare i vincoli previsti dalla Legge  del 23 giugno 1927, n.1188.

Il mio grazie più grande, spero che in qualche modo gli giunga, va al dott. Gino Strada e, con lui, a tutta la famiglia di Emergency: grazie perché ogni giorno il suo e vostro esempio, le sue e vostre azioni mi rendono e ci rendono un po’ tutti più orgogliosi di essere italiani, a casa nostra o per le strade del mondo, in ogni strada in cui l’umanità soffre e aspetta».

Lascia il tuo commento
commenti