Le dichiarazioni

"Alice nel paese delle meraviglie" incanta tutti nella notte bianca dei licei al Colasanto

Il lavoro degli alunni coadiuvati dai docenti è stato messo in scena ieri durante l'evento che ha visto gli stessi misurarsi artisticamente con un classico delle fiabe

Cultura
Andria mercoledì 26 gennaio 2022
di La Redazione
"Alice nel paese delle meraviglie" incanta tutti nella notte bianca dei licei al Colasanto © AndriaLive

Il 25 gennaio si è svolta, presso l’IISS “G. Colasanto” di Andria la “Notte Bianca del Liceo Artistico”, l’ultima delle manifestazioni con le quali, in maniera originale e creativa, i docenti e gli alunni dei tre indirizzi hanno voluto presentare alla cittadinanza la straordinaria vivacità dell’offerta formativa di questo istituto. Come leitmotiv della serata è stata scelta la favolosa storia di “Alice nel Paese delle Meraviglie”, il personaggio creato da Lewis Carrolldurante l’epoca vittoriana per offrire un contraltare alla rigida pedagogia vittoriana, con un turbinio di avvenimenti che si susseguono incalzanti, in un’atmosfera onirica e straniata, scandita da filastrocche piene di giochi di parole e di nonsense.

Questa atmosfera è stata resa benissimo dagli alunni e dai docenti del Liceo Artistico, con un rigoroso riferimento alle fonti iconografiche dell’epoca: sin dall’ingresso nell’atrio della scuola, il visitatore vive una vera e propria full immersion nell’universo di Alice, dall’incontro con il Cappellaio matto, all’inseguimento del Coniglio bianco, all’ingresso tramite la sua tana in un mondo straordinario, popolato da personaggi inconsueti e pittoreschi come il Gatto del Cheshire, il Bruco che fuma il narghilè, i Soldati dal corpo fatto di carte da ramino, la Duchessa e la Regina di cuori.

Tutti questi personaggi hanno preso vita grazie agli alunni e alle alunne, che hanno indossato dei magnifici costumi, realizzati con particolare maestria. Anche la scenografia, curata in ogni particolare, è risultata veramente straniante e suggestiva. Lo scenario è stato completato da decine di quadri e disegni appesi alle pareti dei corridoi, realizzati con uno svariato numero di tecniche pittoriche e grafiche. Grande attenzione, data la particolarità dell’indirizzo, è stata data al fumetto, un genere con cui i ragazzi si confrontano spesso nelle esercitazioni di grafica. Si è trattato quindi, di una manifestazione che ha unito l’utile al dilettevole, rappresentando per gli studenti un’eccellente occasione per mettere a frutto le modalità espressive sperimentate ogni giorno nelle aule. Parallelamente, sono stati realizzati i seguenti laboratori, fruibili anche dai numerosi visitatori, tra cui erano presenti anche molti genitori: Pittura, Scultura, Incisione, Grafica, Stampa con il torchio, Stampa 3D, Fotografia, Tattoo e aerografo, Montaggio video.

Alla manifestazione è intervenuta, offrendo il suo personale contributo di idee, anche l’Assessora alla Bellezza Daniela di Bari, che ha apprezzato il lavoro svolto dagli alunni, congratulandosi vivamente con loro. 

Il Dirigente Scolastico, Prof. Cosimo Antonino Strazzeri, dopo aver sperimentato personalmente la magica atmosfera del meraviglioso mondo di Alice, interagendo simpaticamente con i personaggi che animavano la scena, ha ringraziato, nel corso di una breve intervista, gli alunni e i docenti del Liceo Artistico che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento (Giuseppe Colangelo, Pasquale Carucci, Sabino Miccoli, Amedeo De Rosa, Matteo Notarangelo, Pasquale Lorusso, Grazia Di Leo, Giacomo Mastrapasqua), sapientemente coordinati dalla Prof.ssa Silvia D’Avanzo, Referente per l’Orientamento. Un ringraziamento particolare è stato rivolto agli Assistenti Tecnici e ai Collaboratori Scolastici, il cui contributo è stato notevole, in particolar modo nell’allestimento dei laboratori e della scenografia.

«Questa manifestazione – ha detto tra l’altro il Dirigente Scolastico - incarna perfettamente lo spirito didattico e pedagogico del Liceo Artistico “Giuseppe Colasanto”, caratterizzato da una perfetta simbiosi di teoria e prassi, tecnica e creatività, spontaneità e studio. Non a caso, questo Istituto, ogni anno, organizza una imponente Mostra Internazionale di Arte Contemporanea, che vede la partecipazione corale di tutte le sue componenti. L’ultima, “Imago. Tra Metamorfosi, Mito e Metafora”, si è tenuta lo scorso mese di ottobre al Museo Diocesano, con opere di artisti provenienti da dodici nazioni e tre continenti».

 

Lascia il tuo commento
commenti