La mostra sarà inaugurata lunedì 4 luglio alle ore 19:30

L’arte incisoria di Federica Galli in mostra presso il Museo Diocesano

I segni distintivi dell’opera della Galli sono la poesia con cui ha interpretato i suoi soggetti e uno sguardo inedito su tutto ciò che ha rappresentato, affermandosi nel genere della figurazione

Cultura
Andria domenica 03 luglio 2022
di La Redazione
L’arte incisoria di Federica Galli in mostra presso il Museo Diocesano
L’arte incisoria di Federica Galli in mostra presso il Museo Diocesano © n.c.

Federica Galli (Soresina 1932-Milano 2009) è riconosciuta unanimemente come acquafortista italiana tra le più rilevanti del Novecento.

Dal 4 al 29 luglio 2022, presso il Museo Diocesano “San Riccardo” di Andria, in via De Anellis 46, le sue straordinarie opere potranno essere ammirate per la prima volta in Puglia, contribuendo così a diffonderne la storia e l’arte. La mostra sarà inaugurata lunedì 4 luglio alle ore 19:30.

Curata da Genny Pietrangelo la mostra è frutto della collaborazione tra la Fondazione Federica Galli e il Museo Diocesano “San Riccardo”, col patrocinio del Comune di Andria. 

I segni distintivi dell’opera della Galli sono la poesia con cui ha interpretato i suoi soggetti e uno sguardo inedito su tutto ciò che ha rappresentato, affermandosi nel genere della figurazione. I suoi temi prediletti sono stati i paesaggi rurali e urbani, gli alberi, le vedute di città, ma anche i notturni, l’acqua e i fenomeni atmosferici come la neve, la nebbia, affrontando con successo tutti quei soggetti ostici a gran parte degli incisori di valore che l’hanno preceduta.

La sua arte gli è valsa il sostegno dei più autorevoli critici del tempo: Franco Russoli, Mario de Micheli, Giovanni Testori - che la seguirà fino alla propria morte - Mina Gregori, Gian Alberto dell’Acqua, Roberto Tassi, Renzo Zorzi, Carlo Bo, Daniel Berger (Metropolitan Museum of New York), Gina Lagorio, Giuseppe e Francesco Frangi, Marco Fragonara, Giorgio Soavi, David Landau (Oxford University). Così come annovera fra i suoi collezionisti uomini di cultura, italiana e straniera, noti anche per la loro colta passione verso la grafica, fra questi, i più conosciuti: Dino Buzzati, Leonardo Sciascia, Francois Mitterand.

Alcune sue opere sono conservate in musei prestigiosi come la Villa Reale di Monza, il Castello Sforzesco e la Pinacoteca Ambrosiana di Milano, il National Museum Women in the Arts di Washington. Innumerevoli, inoltre, sono le mostre personali realizzate in molti Musei in Italia e nel mondo, da occidente a oriente fino a Pechino, presso gli Archivi della Città Proibita nel 1995.

A dodici anni dalla scomparsa di Federica Galli, il 15 luglio 2021 la città di Milano le intitola una via nel vivace quartiere di Bicocca, per l’importanza artistica e culturale rivestita dalla sua figura e dalle sue opere.

Per informazioni su prenotazioni e ticket d’ingresso è possibile contattare il Museo Diocesano di Andria tramite i suoi canali social (Facebook e Instagram), il numero 3341541661 o scrivere all’indirizzo mail: museodiocesano@diocesiandria.org.

Lascia il tuo commento
commenti