Politica
La prima cittadina: «Ciò non vuol dire “militarizzare la città”, ma controllare maggiormente la popolazione e i lavoratori delle campagne in un momento così delicato per la nostra comunità»