Il testo

Chiusura Informagiovani, Nespoli e Lorusso depositano un'interrogazione al Sindaco

Si chiede di «conoscere quali iniziative siano state adottate per l'attuazione dell'Ordine del Giorno approvato dal Consiglio Comunale con verbale n. 58 del 20/12/2018»

Politica
Andria martedì 05 febbraio 2019
di La Redazione
Consiglio comunale
Consiglio comunale © AndriaLive

É stata depositata una interrogazione con richiesta di risposta scritta al Sindaco di Andria, a firma di Antonio Nespoli (Forza Italia) e di Gennaro Lorusso (Gruppo Consiliare "Andria Nuova"), relativa all'interruzione del servizio denominato "Informagiovani". L'interrogazione fa riferimento all'indirizzo espresso nell'ordine del giorno approvato dal Consiglio Comunale in data 20/12/2018.

«I sottoscritti consiglieri comunali,

Premesso:

  • che con contratto pubblico datato 27.06.2017, rep. 63, registrato all’Agenzia delle Entrate di Barletta il 30.06.2017 al n. 5583, il Comune di Andria ha affidato alla INFORMA s.c.a.r.l. di Bari la gestione dei servizi “Informagiovani e Ufficio Relazioni con il Pubblico”;
  • che il servizio è stato affidato con decorrenza dal 28.06.2017 al 31.12.2018;
  • che con l’approvazione del Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale del Comune di Andria ai sensi degli art. 243 bis e seg. TUEL, approvato il 27.11.2018, detto servizio è stato soppresso;
  • che in effetti detto servizio è cessato a partire dal 01/01/2019;

    Considerato:
  • che i servizi “Informagiovani e U.R.P.” sono da considerarsi essenziali ed utili alla popolazione giovanile della città per orientarla nelle scelte relative allo studio, la formazione, il mercato del lavoro, la scuola, l’università e le professioni;
  • che il Consiglio Comunale unitamente all’approvazione di detto Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale ha approvato due emendamenti relativi alle indennità degli amministratori e gettoni di presenza dei consiglieri recuperando economie finanziarie non imputate nella circostanza ad alcun servizio;
  • che dette somme recuperate dalla riduzione delle indennità e gettoni di presenza degli amministratori e consiglieri comunali possono essere utilizzati nel bilancio di previsione 2019 al fine di garantire il prosieguo delle attività di “Informagiovani e URP”;

    Rilevato:
  • che in data 20/12/2018, verbale n. 58, è stato approvato dal Consiglio Comunale un O.D.G. in cui si invitava l'Amministrazione Comunale a valutare l'opportunità di adottare tutti gli atti propedeutici tesi ad assicurare il prosieguo del servizio “Informagiovani e Ufficio Relazioni con il Pubblico”, utilizzando le risorse rinvenienti dalla riduzione delle indennità degli amministratori e gettoni di presenza dei consiglieri i cui emendamenti sono stati approvati dal Consiglio Comunale unitamente all’approvazione del Piano di Riequilibrio, valutando la possibilità e/o l'opportunità di valorizzare le risorse umane già impegnate nel corso degli anni per l'esperienza acquisita, previa eventuale integrazione al piano di riequilibrio;

Per questi motivi, ai sensi dell'art. 5 del Regolamento del Consiglio Comunale, interrogano il Signor Sindaco per conoscere quali iniziative siano state adottate per l'attuazione dell'Ordine del Giorno approvato dal Consiglio Comunale con verbale n. 58 del 20/12/2018.

Si richiede la risposta PER ISCRITTO ai sensi dell'art. 5 comma 2 del Regolamento di C.C.».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette