La nota

PD, Vurchio: «Prioritario alzare la qualità dei servizi rivolti ai cittadini e alle imprese»

«Per noi è importante avere una visione strategica, per cui la struttura organizzativa deve essere in funzione della strategia dell’Ente comunale, utilizzando le tante risorse umane esistenti»

Politica
Andria domenica 28 giugno 2020
di La Redazione
Giovanni Vurchio
Giovanni Vurchio © n.c.

«Con un centro destra colpevole per aver generato non solo danni finanziari alla nostra città, ma anche un grande disordine nella macchina amministrativa, l’obiettivo primario del Partito democratico resta l’evoluzione della stessa in termini di efficienza e di semplificazione, soprattutto in relazione con l’utenza cittadina - comunica Giovanni Vurchio, segretario cittadino PD -.

Per noi è importante avere una visione strategica, per cui la struttura organizzativa deve essere in funzione della strategia dell’Ente comunale, utilizzando le tante risorse umane esistenti e, con una nuova organizzazione, cercheremo di alzare la qualità dei servizi rivolti ai cittadini e alle imprese. Sarà nostra intenzione, dunque, snellire i servizi per renderli più efficienti e funzionali, mettendo in sinergia competenze, responsabilità, economicità di gestione, ed anche creando un gruppo dirigente coordinato e motivato in grado di assicurare servizi sempre più all’altezza delle esigenze e delle richieste dei cittadini. La ristrutturazione della macchina comunale sarà un modo per creare un contesto lavorativo più gratificante in cui ogni dipendente sarà valorizzato per i suoi compiti e le sue competenze, continua Vurchio.

Dunque, Crediamo che, a soli due mesi dalla nuova gestione politica cittadina, ogni stravolgimento della struttura amministrativa, programmata dalla gestione commissariale, potrà risultare inopportuna per tante ragioni, non solo temporale ma anche di natura economica».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • sabino cannone ha scritto il 29 giugno 2020 alle 09:11 :

    Rag. Vurchio, ex-consigliere e segretario PD cittadino, dopo avermi accertato con leggi di bilancio alla mano 2018-2022 e 2020-2023(governi giallo verde e giallo-rosso) che "..tutti gli ee.ll. in debitoria possono aumentare tributi e tasse locali.." sopratutto in rispetto al famigerato pareggio di bilancio(un suicidio assistito), cosa direte ai cittadini famiglie e aziende andriesi: preparatevi a pagare altre tasse? E il principio di sussidiarietà dove è finito?Visto che a parole parlano tutti di investimenti applicate l'art. 119 della Costituzione. Rispondi a sabino cannone

    Giovanni Vurchio ha scritto il 29 giugno 2020 alle 11:53 :

    ill.mo sig. SABINO CANNONE, ciò che ci accingiamo ad ereditare, in termini di debitoria, dalla precedente amministrazione è senza precedenti ( vuol dire che mai abbiamo avuto un peso così grande da attutire). E' evidente, che una situazione del genere dovrà comportare un appensantimento tributario sulle tasche dei cittadini. La grande legge dei numeri lascia presagire questo. Premesso tutto, chiunque si troverà a gestire la politica locale, dovrà necessariamente trovare nuove formule che possano alleggerire il debito e consentire una vita più dignitosa rispetto a quella attuale( parlo dell'aspetto sociale, culturale, commerciale, turistico-ricettizio). Mi sento solo di dire che: sbaglare ancora la scelta politica, potrà compromettere ulteriormente lo sviluppo del nostro territorio. Rispondi a Giovanni Vurchio

  • RAFFAELLA IEVA ha scritto il 29 giugno 2020 alle 04:01 :

    È ora che Andria si svegli dal coma profondo, 10 lunghi anni di lenta agonia! Rispondi a RAFFAELLA IEVA

    Giovanni Vurchio ha scritto il 29 giugno 2020 alle 11:55 :

    Credo che non ci sia altro da fare. Solo un partito strutturato e preparato, potrà ridare un filo di speranza. A mio avviso. Rispondi a Giovanni Vurchio