La novità

Attivati 10 posti letto di lungodegenza nel presidio post acuzie di Canosa di Puglia

Delle Donne: «Questa scelta consente di decongestinare le unità operative di Medicina di Andria e Barletta»

Andria sabato 08 gennaio 2022
di la redazione
Reparto di lungodegenza nel presidio post acuzie di Canosa di Puglia
Reparto di lungodegenza nel presidio post acuzie di Canosa di Puglia © n.c.

«Ricoveriamo il primo paziente e ne attendiamo altri tre nei prossimi due giorni - dice il dottore Salvatore Lenti, Direttore della unità operativa di Medicina di Andria e responsabile della Lungodegenza di Canosa - a breve saranno attivi anche gli altri 10 posti letto per un totale di 20. 

Il paziente accolto dalla lungodenza proviene dalle medicine o dalla Chirurgia ed è un paziente che necessita di continuità assistenziale, di monitoraggio e di riabilitazione estensiva. È cioè un paziente che ha bisogno di riprendere a mangiare, che deve fare riabilitazione fisica o cognitiva e che ha bisogno di riprendere la propria autonomia. 

Abbiamo organizzato un sistema in grado di garantire la continuità assistenziale attraverso la stretta e indispensabile collaborazione del personale infermieristico» aggiunge Lenti. 

«Per ogni paziente ci sarà un case manager - spiega il dottor Giuseppe Centrone, coordinatore infermieristico - che sarà in contatto con la struttura di provenienza e avrà modo di seguire in maniera completa e globale il paziente».

Sono già operative in reparto le dottoresse Enza Tortorella e Annamaria Stella, infermieri e operatori socio-sanitari. 

«L'attenzione nei confronti del paziente no-Covid deve rimanere altissima - dice Alessandro Delle Donne, Commissario Straordinario della Asl Bt - l'attivazione di questi primi 10 posti letto è importantissima e consente anche di decongestinare le unità operative di Medicina di Andria e Barletta, garantendo un setting assistenziale che rispondere maggiormente alle esigenze dei pazienti nella fase post acuta. 

L'unità operativa di Lungodegenza è collocata al primo piano dove sono attivi anche l'unità operativa di Riabilitazione cardiologica e il blocco operatorio che garantisce in continuità interventi in day service».

Lascia il tuo commento
commenti