La nota

​Raccolta funghi: al via il corso

In Puglia la raccolta dei funghi è consentita, previo conseguimento di un attestato di frequenza ad un corso per il riconoscimento delle specie fungine, di un tesserino rilasciato dai Comuni

Andria mercoledì 14 ottobre 2020
di La Redazione
Raccolta dei funghi sulla Murgia
Raccolta dei funghi sulla Murgia © n.c.

In Puglia la raccolta dei funghi è consentita, previo conseguimento di un attestato di frequenza ad un corso per il riconoscimento delle specie fungine, di un tesserino rilasciato dai Comuni. Corso che secondo la normativa regionale vigente può essere organizzato dai Comuni o dalle Associazioni micologiche riconosciute dalla Regione Puglia.

Il corso – si legge in una nota del Settore Sviluppo Economico - deve necessariamente essere tenuto da esperti micologi con l’eventuale ausilio di medici specializzati in tossicologia.

Una volta conseguito l’attestato di frequenza al corso, detto di “base” della durata di 12 ore con prova finale per il 1° rilascio e, di “aggiornamento” della durata di ore 8 per i successivi, è possibile munirsi di tesserino che ha la durata di anni 3 e che abilita alla raccolta previo versamento di €.30,00= e di una marca da bollo da €16,00.

Il Comune di Andria, come di consueto, organizza, anche quest’anno, un corso “base” e di “aggiornamento” per il conseguimento dell'attestato che abilita alla richiesta del tesserino di raccolta.

Per tutti coloro che fossero interessati il costo di partecipazione al corso base è di €.30,00 mentre per il corso di aggiornamento il costo è di €.15,00.

Tutti gli interessati possono scaricare il modulo di partecipazione dal sito Comune di Andria – SERVIZI ONLINE – MODULISTICA – CORSO SPECIE FUNGINE (richiesta partecipazione corso base o richiesta partecipazione corso aggiornamento) ed inviarlo al seguente indirizzo sviluppoeconomico@cert.comune.andria.bt.it.

Una volta raggiunto il numero minimo di partecipanti – conclude la nota del Settore Sviluppo Economico - verrà contattato per prendere parte alle lezioni.

Lascia il tuo commento
commenti