Mirella Caldarone Punto di vista Leggi tutti gli articoli

La Rubrica

Guardo il mondo da un oblò. Scrivo pensieri agli alogenuri d’argento. Ecco, fotografo.
Questa rubrica si fonda sulla rappresentazione del punto di vista in quanto prospettiva unica e non replicabile, legata alla centralità di ogni essere vivente rispetto alla sua posizione nell’ambiente.
L'amore per la fotografia si inserisce nell'attenzione che, in senso più generale, provo per tutti i linguaggi espressivi e le forme d'arte. Vedo la scrittura come lievito madre nella connessione tra le menti e ritengo che la cultura sia il motore di una sana vita collettiva.
Partendo dalle visioni fotografiche, oso pensieri in scrittura raccontando la mia percezione del mondo: i paesaggi naturali, i paesaggi antropizzati, ma anche i paesaggi umani delle comunità di persone.
Fotografia e scrittura, due forme dello stesso filo rosso che disegna le relazioni umane, le inclinazioni, le architetture, le forme di socialità. Due linguaggi, un unico mosaico.

Pagina Fb: https://www.facebook.com/mirellacaldaronefoto

L'Autore

Sono di Andria, città in cui risiedo e lavoro.
La maggiore connotazione della mia vita è l'amore per la fotografia a cui comincio ad interessarmi sin dalla prima giovinezza.
Autodidatta, il mio percorso si è arricchito degli incontri e degli approfondimenti con grandi autori della fotografia.
Tante le ricerche effettuate e gli argomenti trattati, sempre nella regalità del bianconero prodotto per anni nella mia camera oscura, che mi ha dato la formazione in fotografia.
mirellacaldarone@alice.itCampo privilegiato del mio lavoro fotografico è l'indagine sociale. Attraverso la rappresentazione dei gesti, degli appuntamenti sacri e popolari e del linguaggio della vita quotidiana, focalizzo gli aspetti più significativi dell'identità di una comunità che si muove nel suo paesaggio urbano e territoriale, dando forma al legame della figura umana con il suo ambiente.

Mostre e pubblicazioni
“Vattienti” - Riti sacri in Calabria – Sabato Santo a Nocera Terinese 1994 | “Viaggio tra i sassi” - Matera 1994 | “Architettura e ambiente urbano” - Catalogo Seminario internazionale di progettazione “tra la Murgia e il mare” 1998 | “ORME, sentieri di murgia” 1998 | “Andria Jazz festival” 1999 | “Collettiva di autori pugliesi – Alberobello fotografia” 2000 | “Moby Dick” - Cantiere teatrale 2001 | “Bianco, nero e oro” 2001 | “Torrevento” 2002 | “Cartoline da Andria” 2006 | “Castel dei mondi” monografia 2007 | “Calendario del Parco dell'Alta Mugia” 2008 | “Oltre lo sguardo” 3 volumi fotografici sui servizi psichiatrici 2008/10 | “Festa maggiore” Riti sacri – Terlizzi - 2 raccolte fotografiche 2010 | “Natafemmina” 2010 | “Intime visioni” - Installazione fotografica 2011 | “Berlino” 2011 | “Biennale d'arte di Venezia” 2012 tre opere in mostra al Palazzo delle Esposizioni/Sala Nervi – Torino dic 2011 – feb 2012 | “Lo stato dell'arte”, catalogo Biennale 2012- pag.219 | “Mald'Asia” 2013 Sguardo sul continente asiatico | “Voci del silenzio” 2013 Reportage sui momenti preparatori dei riti della settimana santa ad Andria | “Occhinèri” 2016 Reportage realizzato in Benin, Africa Centro-Occidentale nel marzo 2015 | Reportage 2018: “Jazzit fest Montegrosso”, “Giffoni Film Festival”, “Altura”, “La luna e i calanchi- Aliano”, “Jazz for L’Aquila” | “Le mie orme” presentazione del mio percorso d’autrice, Salerno Galleria Cerzosimo 19/X/2018, Andria Fucina Domestica 10 e 11/XI/2018 | “Jazzforlaquila” reportage a quattro mani con il fotografo Francesco Truono, colonna sonora della pianista Stefania Tallini - Foggia Teatro Giordano 9/XII/2018.

Teatro - Fotografia di scena degli spettacoli
Sacco e Vanzetti loro malgrado/ Murgia/ Amleto/H2O/ Konfine/Ettore Carafa/ Muccia/I reduci/ Sequestro all'italiana/
Le scarpe/ Riccardo III/ Arte della commedia (teatrominimo)
Troia's discount/ MetamorfHotel/ 100% furioso/ Wunderkammer/ Pinter's anatomy/ Grimmless (Ricci/forte)
Brundibar (Maestro Francesco Lotoro – Orchestra della Magna Grecia)

Workshop
Ho partecipato a stages con fotografi affermati a livello internazionale: Guy LE QUERREC, Giuseppe PINO, Roberto MASOTTI, Guido HARARI, Gianni Berengo GARDIN, Ferdinando SCIANNA

Coordinamenti
“Andriafotografiainpuglia” edizione 2004 di FotografiainPuglia.
Realizzazione della mostra “Andria d’autore”, reportage del fotografo Gianni Berengo Gardin
Mostre permanenti: “Natafemmina” presso il Teatro degli Arrischianti – Sarteano (SI)

Gli ultimi articoli di Mirella CaldaroneVedi tutti

Giffoni Film Festival

venerdì 14 giugno 2019
Una bella storia italiana

Storie che galleggiano

venerdì 7 giugno 2019
Angeli custodi di legno bagnato

Sono nel vento

venerdì 31 maggio 2019
Fulvio, tre anni senza te

Chiamata alle Arti

venerdì 24 maggio 2019
Jazzforlaquila tra la mia gente