Francesco Merra Tutt'altro che Piccoli Giornalisti Leggi tutti gli articoli

La Rubrica

Tutti noi abbiamo scritto un articolo - commentano i piccoli partecipanti del laboratorio "Tutt'altro che Piccoli Giornalisti" - con un tema diverso per ognuno e ci siamo impegnati affinché la gente comprenda i nostri testi che trasmettono questo messaggio importante: "La voglia di lontano ciò che ci piace e non abbattersi mai di fronte alle difficoltà".

Il nostro motto è Carpe Diem che ha come significato "Cogli l'attimo" perché dei veri giornalisti non si lasciano sfuggire le occasioni importanti, ma cercano in ogni modo di realizzarle con la volontà d'animo e superando tutte le frontiere dell'Impossibilità.

Noi siamo ragazzi che vorrebbero agire sulle avversità con le parole.

L'Autore

Salve caro lettore, sono Francesco Merra, direttore dalla della Scuola di Arte e Creatività “Tutt'altro”. In questa rubrica ci occuperemo di aggiornare la gente su quel che accade nella nostra città e non solo, usando creatività e divertimento, la stessa che contraddistingue il laboratorio "Tutt'altro che Piccoli Giornalisti" realizzato con la preziosa partecipazione di validi educatori a supporto di promettenti giornalisti/e.


Gli ultimi articoli di Francesco MerraVedi tutti

Tutt'altro che piccoli Giornalisti, intervista alla fotografa di National Geographic Lynn Johnson

venerdì 11 giugno 2021
I ragazzi del Laboratorio di Storytelling intervistano la fotografa americana Lynn Johnson, tra diritti civili, importanza dell’acqua e sogni

Ciao, sono Marco e vi spiego perché è inimmaginabile vivere senza la tecnologia

venerdì 4 giugno 2021
“C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti”

"Tutt'altro che piccoli giornalisti": l'intervista ad Angela Aniello

venerdì 14 maggio 2021
Così si racconta la scrittrice Angela Aniello e ci parla del suo libro, che tratta il tema fondamentale dell’inquinamento a Taranto

Nessuno mi può censurare nemmeno tu

venerdì 7 maggio 2021
"Vorrei che tutti leggessero non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo"
Altri articoli
Gli articoli più letti