Antonella Porcelluzzi Incontri che cambiano il mondo Leggi tutti gli articoli

La Rubrica

In questa rubrica troverete varie testimonianze di ragazzi del nostro territorio che hanno studiato, attraverso Intercultura, in un altro paese, ospiti in famiglia e scuole, e testimonieranno come grazie a questa esperienza non soltanto hanno imparato al meglio una lingua straniera, ma hanno anche acquisito un’insospettata estensione delle proprie risorse comunicative e una duttilità di adattamento a comportamenti diversi. Possiamo dire che imparano i paradigmi e le sensazioni dell’interculturalità vivendola da una posizione non privilegiata. L'esperienza di ritrovarsi "minoranza" in un altro paese, dopo essere stati per tutta la vita "maggioranza" nel proprio, fa capire le implicazioni profonde della dimensione culturale.

Cos'è Intercultura?

Intercultura è un'associazione di volontariato senza scopo di lucro fondata in Italia nel 1995, eretta in Ente morale posto sotto la tutela del Ministero degli Affari Esteri e riconosciuta con decreto del Presidente della Repubblica (D.P.R.n°578/1985). L'associazione è gestita ed amministrata da migliaia di volontari che hanno scelto di operare nel settore educativo e scolastico, per sensibilizzarlo alla dimensione internazionale. È presente in 159 città italiane ed in 65 paesi di tutti i continenti attraverso la sua affiliazione all'AFS e all'EFIL. Ha statuto consultivo all'UNESCO e al Consiglio d'Europa e collabora ad alcuni progetti dell'Unione Europea. Ha rapporti con il ministero degli Esteri e dell'Istruzione Università e Ricerca. A Intercultura sono stati assegnati il Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio e il Premio della Solidarietà della Fondazione Italiana del Volontariato per oltre 40 anni di attività in favore della pace e della conoscenza dei popoli.

Intercultura promuove, organizza e finanza scambi ed esperienze interculturali inviando ogni anno centinaia di ragazzi delle scuole secondarie a vivere e studiare all'estero ed accogliendo nel nostro paese altrettanti giovani di ogni nazione che scelgono di arricchirsi trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole. L’associazione organizza inoltre seminari, conferenze, corsi di formazione e di aggiornamento per Presidi, insegnanti e volontari della propria e di altre associazioni sugli scambi culturali.

Tutto questo per favorire l'incontro e il dialogo tra persone di culture diverse ed aiutarle a comprendersi e a collaborare in modo costruttivo, in un mondo, quello odierno, nel quale sempre più serve educare i giovani alla costruzione della pace.

L'Autore

Sono Antonella Porcelluzzi, sono nata a Barletta e vivo da quasi 30 anni ad Andria. Sono una volontaria dell’ass. Intercultura Onlus, che ha competenze interculturali e si occupa di scambi studenteschi. Sono coniugata, madre di tre figli (oramai cresciuti da un po') e dedico una parte del mio tempo al volontariato attivo di Intercultura.

Svolgo il ruolo di volontaria da 13 anni ed ho ricoperto vari incarichi nel mio territorio (Bat, Bari )per l'associazione.

Sono stata per 5 anni (limite massimo per la carica dei volontari)presidente di Centro Locale (il nostro è il Centro locale di Trani), in passato ho ricoperto per altri 5 anni la carica di responsabile sviluppo e formazione e sono stata assistente di numerosi ragazzi ospitati in famiglie e scuole del nostro territorio. Ricopro l'incarico di responsabile regionale raccolta fondi per la Puglia.

Dei miei tre figli, le due ragazze hanno fatto esperienza per un mese estivo in Cina con borse sponsorizzate ed una delle ragazze anche per un anno di studio negli USA nel Minnesota. Per un breve periodo ho anche ospitato una ragazza serba di Belgrado che oggi è un avvocato al Tribunale Internazionale di Belgrado.

Gli ultimi articoli di Antonella PorcelluzziVedi tutti

Intercultura: scoprire se stessi attraverso le bellezze del mondo che ci circonda

venerdì 1 ottobre 2021
Il viaggio va ben oltre il semplice apprendimento di una o più lingue straniere: si tratta di mettersi alla prova e conoscere meglio se stessi, imparando anche a rapportarsi con gli altri in situazioni fuori dall’ordinario
Altri articoli
Gli articoli più letti