Credito d'imposta o bonus mezzogiorno

Tutto quello che c'è da sapere in relazione agli investimenti realizzati a decorrere dal 1° gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2022

Nicola Pugliese Guida alla Finanza Agevolata
Andria - venerdì 17 giugno 2022
economia
economia © unsplash

Negli ultimi anni, sempre più spesso si è sentito parlare di credito imposta o bonus mezzogiorno e sempre più spesso si è pensato ad effettuare cumuli con Industria 4.0 o più semplicemente a pensare che ogni tipo di acquisto potesser rientrarci, senza però poter entrare nel dettagli. Approfondiamo, nel merito.

Il presente credito imposta è stato inserito, a seguito della Legge di Stabilità 2016, subendo negli anni proroghe, variazioni e specifiche di ogni tipo estendendo i territori d’interesse, nonché l’ammontare del credito.

Il Credito imposta è attribuito in relazione agli investimenti realizzati a decorrere dal 1° gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2022, per gli investimenti effettuati nel Mezzogiorno nella seguente misura:

-        45% micro e piccole imprese

-        35% medio imprese

-        25% grandi imprese

Tutte le imprese possono accedervi (e quindi sono escluse le aziende agricole con soli redditi agrario fondiari ed i professionisti), ad esclusione di coloro che operano nei settori dell'industria siderurgica, carbonifera, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dei trasporti e delle relative infrastrutture, della produzione e della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, nonché ai settori creditizio, finanziario e assicurativo.

Il credito imposta può essere utilizzato per l’acquisto di (nuovi e non usati, anche con la formula del Leasing Finanziario):

-        Attrezzature,

-        Macchinari,

-        Impianti di produzione,

-        Software (indispensabili e strettamente collegati ai beni innanzi citati)

 escludendo quindi autocarri, arredi, opere murarie.

Il progetto deve riguardare la realizzazione di

-        Nuovo stabilimento produttivo,

-        Ampliamento stabilimento produttivo,

-        Nuovi prodotti,

-        Cambio del processo produttivo,

comportando quindi che non basta l’acquisto di un nuovo macchinario per potervi accedere, soprattutto se si tratta di una mera sostituzione dello stesso. 

Il credito può essere soggetto a revoca se il bene non entra in funzione entro il secondo anno successivo all’acquisto o se viene ceduto o dismesso entro 5 anni

Il credito imposta investimenti nel mezzogiorno, può essere anche cumulato con altre tipologie di finanziamento e/o investimento, come ad esempio il Credito Imposta 4.0, ma a differenza di quanto ci propongono i rivenditori questo automatismo non è automatico, in quanto per potervi accedere sono necessari oltre alle caratteristiche tecniche anche Interconnessione e integrazione  

Per ulteriori info, vi invitiamo a contattarci.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti