La sfida tra oratori di diverse regioni

“Final T-IME” a Bova Marina, la PGS Don Bosco Andria si aggiudica due primi posti

L'evento sportivo, giunto alla sua ottava edizione, ha registrato la partecipazione degli oratori della Puglia, della Calabria, della Campania, della Basilicata e dell' Albania

Altri Sport
Andria mercoledì 08 maggio 2019
di la redazione
La PGS Don Bosco Andria al “Final T-IME” a Bova Marina
La PGS Don Bosco Andria al “Final T-IME” a Bova Marina © n.c.

«Papa Francesco nell’ultimo Dicastero ha detto: “Dare il meglio di sé nello sport è una via di santità…”. Ed è con questo spirito si è svolta l’ottava edizione dell’evento sportivo denominato “Final T-IME”, organizzato dall’Ispettoria Meridionale Salesiana, tenutosi a Bova Marina (Calabria) dal 28 Aprile al 1 Maggio» comincia così la nota della PGS Don Bosco Andria.

A questo evento sportivo hanno partecipato gli oratori della Puglia, della Calabria, della Campania, della Basilicata e della lontana Albania per un totale di 400 tra accompagnatori ed atleti.

Non è mancata anche quest’anno la partecipazione del volley che ha visto coinvolti atleti under 14 e under 16.

La PGS Don Bosco Andria si è presentata all’evento con quattro categorie: Pulcini, Esordienti, Giovanissimi e Allievi e raggiungendo ben tre finali.

La categoria Allievi, per la prima volta inserita nelle Final T-IME, si è aggiudicata il primo posto andando in finale e vincendo contro la forte Scutari (Albania). Stesso risultato della categoria Esordienti che ha conquistato il primo posto battendo una coriacea Bova Marina. La categoria Pulcini, invece, arriva seconda in finale contro la squadra di Lecce. Terzo posto, infine, per i Giovanissimi che hanno battuto il Torre Annunziata.

Le Final T-IME hanno come obiettivo una sana competizione sportiva aggiungendo attività collaterali di carattere educativo e spirituale. Sono un’occasione per creare momenti di aggregazione e fratellanza con diverse realtà. Questo è lo spirito che caratterizza eventi di questo tipo, perché lo sport è un momento di cruciale rilevanza per l’educazione dei ragazzi con valori importanti come quelli del rispetto, dell’amicizia, del gruppo e ha il potere di far crescere esperienza dopo esperienza, sia quando si vince che quando si perde» conclude la squadra andriese.

Lascia il tuo commento
commenti