Ci si prepara al deButto in campionato il prossimo 7 settembre contro la Scafatese

Coppa Italia amara per la Fidelis Andria. Al Degli Ulivi passa il San Severo

2-3 il finale con una doppietta dell'ex Carminati che castiga gli andriesi

Calcio
Andria domenica 24 agosto 2014
di Francesco Conversano
Fidelis Andria- San Severo
Fidelis Andria- San Severo © AndriaLive.it

Le gambe girano, la condizione c’è, le trame di gioco sono da affinare, ma per l’inizio del campionato, la Fidelis risponde presente.

In 1500 al Degli Ulivi hanno preso parte ad un’autentica festa del gol. 2-3 il finale di Coppa Italia dilettanti tra Fidelis Andria e San Severo.

Gli andriesi hanno dovuto rincorrere la sfida già dalle prime battute, quando un uno-due micidiale dei foggiani, poteva rendere tutto vano. Dopo 26” l’ex di turno Carminati porta in vantaggio i suoi. Al 10° invece Florio sfrutta al meglio un assist dello stesso Carminati portando i suoi sul 2-0. Gara dunque doppiamente in salita per andriesi. Fase centrale di gara molto concitata, con gli ospiti che provano ad approfittare degli spazi lasciati liberi dai ragazzi di Favarin, protesi in avanti alla ricerca della rete. La Fidelis prova a rendersi pericolosa sui calci piazzati, ma senza sorte. Al 35° però, uno dei tanti atterramenti di giocatori andriesi in area di rigore foggiana, viene premiato con un penalty concesso dall’arbitro Parrella. Sul dischetto Strambelli piazza la sfera sotto la traversa ed accorcia le distanze. Si va al riposo sul 2-1 per gli ospiti.

Buono l’impatto della Fidelis nella ripresa, che schiaccia il San Severo nella propria metà campo.Caruso prova a rendersi pericoloso in avvio, ma la sua conclusione termina a lato. Cresce la squadra andriese, ma spesso manca l’ultimo passaggio. E allora meglio provarci dalla distanza ed al 65° Lattanzio pesca il jolly, con una conclusione di precisione da fuori area, che batte Simone e riporta i suoi in partita. I calci piazzati sono l’arma in più degli andriesi, ma al 70° solo la traversa dice no alla punizione calciata in maniera pregevole da Strambelli. In pratica il San Severo non esce mai dalla propria metà campo, se non per qualche timida folata offensiva, subito bloccata dai giocatori andriesi. Caruso e Lattanzio si rendono pericolosi a più riprese, ma nel finale, Colucci recapita sulla testa di Piccinni un pallone d’oro, che il centrocampista però non indirizza in rete tutto solo davanti a Simone. 

Quando tutto sembrava presagire un finale ai rigori, arriva puntale la beffa. Il San Severo nell'unica azione offensiva di tutta la ripresa, trova la rete del clamoroso 2-3. Mallardo entrato nella ripresa, approfitta di un buco difensivo andriese e dal fondo, serve un assist pregevole per Carminati che firma la sua doppietta personale. All' 89° ancora Strambelli su calcio piazzato, serve un assist perfetto per la testa di Scalbi che però manda alto di poco. 

Dopo 4 minuti di recupero l'arbitro decreta la fine sottolineando gli applausi dei tifosi andriesi ai ragazzi di mister Favarin. Adesso testa solo al campionato perché il 7 settembre si fa sul serio.

 

IL TABELLINO

FIDELIS ANDRIA - SAN SEVERO   2-3

Fidelis Andria (4-2-4): Cilli; Scalbi, Bova, Allegrini, Colucci; Strambelli, Piccinni, Lorusso, De Crescenzo (73° Lavopa); Caruso, Lattanzio.
All. Favarin.
A disp. Masserano, Aprile, Giallonardo, Lavopa, Saias, Sipone, Vilella, Nesta, Tucci.

San Severo (4-1-4-1): Simone, Cicerelli, D'Arienzo, Galullo, Mustone; Dell'Aquila(47' pt De Rita); Ferrante, Florio (75° Lamatrice), Mastrangelo, Galano (60° Mallardo); Carminati.
All. de Bellis.
A disp. Colanero, Pepe, Cesareo, Arnese, Mallardo, Palis, Lamantrice, De Bellis.

ARBITRO: Parrella di Battipaglia.

MARCATORI: 26'' Carminati (S), 10° Florio (S), 37° Strambelli (F).

AMMONITI: Allegrini (F)
                  Bova, D’arienzo (s).

Lascia il tuo commento
commenti