Serie D

La Fidelis crea, ma non va oltre il pareggio: è 1-1 sul campo della Gladiator

Succede tutto nella prima frazione. Primo punto stagionale per i biancoazzurri

Calcio
Andria domenica 15 settembre 2019
di Riccardo Alicino
Gladiator - Fidelis Andria
Gladiator - Fidelis Andria © Fidelis Andria/fb

Una Fidelis diversa da quella vista in campo nel primo impegno stagionale contro la Gelbison, una Fidelis che crea, ma che sembra avere, almeno nella prima frazione di gioco, poca incisività in fase offensiva. Quando ci riesce, nel secondo tempo, viene fermata da alcuni provvidenziali interventi dell'estremo difensore ospite De Lucia, in una gara nel complesso equilibrata. Favarin si affida al 3-5-2, come annunciatovi nel pre-gara, con l'under Catalano in cabina di regia e il tandem Cristaldi-Palazzo in attacco. Altra novità è l'estremo difensore classe '01 Segantini in campo dal primo minuto di gioco.

La gara parte bene per la Fidelis, col vantaggio dopo un quarto d'ora di Palazzo, che insacca su assist di Montemurro, finalizzando un'azione partita dalla retroguardia. L'entusiasmo, però, dura molto poco. Dopo appena 3 minuti la Fidelis si fa sorprendere da calcio piazzato, con Del Sorbo che non sbaglia di testa e firma il pareggio per i padroni di casa. Il Gladiator prende vigore e si rende pericoloso prima con un tiro alto di Pesce, poi con un tiro di Di Pietro che accarezza l'incrocio dei pali. La Fidelis chiude il primo tempo in avanti con un calcio di punizione di Cristaldi dal limite. Un tiro preciso che il portiere di casa è bravo a deviare in out.

La seconda frazione parla prevalentemente Fidelis. Palazzo risponde ad un tiro alto di Pesce, ricevendo un pallone che non riesce, però, a deviare a rete, forse per la trattenuta di un avversario. Veementi le proteste dei federiciani. Poco dopo calcia in porta sugli sviluppi di un corner, ma De Lucia è formidabile nel suo intervento e rimanda al mittente la pericolosa minaccia. Qualche minuto più tardi ci prova anche Kosnic di testa, su sponda aerea di Cipolletta, con col portiere di casa bravo a bloccare. All'83', il subentrato Tedesco, impegna ancora De Lucia con una potente conclusione dal limite dell'area.

Si chiude così il match, col Gladiator che non riesce più ad incidere nel finale, pur mantenendo il pallino del gioco per numerosi minuti. Ora testa ai due impegni ravvicinati della prossima settimana, quando tra Domenica e Mercoledì prossimo, al Degli Ulivi arriverà il Casarano prima e il Cerignola poi, in due derby tutti da vivere.

Lascia il tuo commento
commenti