La nota del Pd e de "l'Alternativa"

Griner e Colasuonno: «Ha prevalso il buon senso e ne siamo molto soddisfatti»

«Evidentemente le nostre ragioni e il sommarsi ad esse delle fosche questioni sopraggiunte, hanno consigliato ai pregiati relatori coinvolti di declinare l'invito»

Politica
Andria venerdì 14 giugno 2019
di la redazione
Pasquale Colasuonno
Pasquale Colasuonno © AndriaLIve

«Due giorni fa abbiamo elencato tutte le ragioni per cui ci sembrava inopportuno che un convegno dedicato a bambini, lavoratori e migranti, vedesse come promotore l'ex sindaco Giorgino, che proprio su quelle categorie ha fatto pesare le sue disastrose azioni di governo della città» commentano così Antonio Griner (Partito Democratico) e Pasquale Colasuonno (L'Alternativa) il rinvio a data da destinarsi del convegno su Mons. Di Donna e Don Riccardo Zingaro.

«In seguito è sorta la questione del patrocinio del Comune di Andria, una questione torbida e mai del tutto chiarita, per cui la dicitura e il logo erano riportati sulla locandina dell'evento, ma non risultavano autorizzazioni ufficiali concesse dall'ente.

Evidentemente le nostre ragioni e il sommarsi ad esse delle fosche questioni sopraggiunte, hanno consigliato ai pregiati relatori coinvolti di declinare l'invito.

Alla fine il buon senso ha prevalso e ne siamo molto soddisfatti».

Lascia il tuo commento
commenti