La segnalazione

Un’altra fermata dei bus che fa registrare gli stessi problemi di piazza Bersaglieri

Il "deposito” di via Asiago, vicino l’oratorio, soprattutto d’estate, quando i mezzi sostano con i motori accesi, rappresenta un serio problema per la salute dei cittadini

Attualità
Andria martedì 25 giugno 2019
di la redazione
Bus in sosta, in via Asiago
Bus in sosta, in via Asiago © AndriaLive

Qualche settimana fa, ci siamo occupati del mancato spostamento dei bus di linea da Piazza Bersaglieri a Largo Appiani che, nonostante fosse previsto per il 10 giugno, ad oggi, non sembra essere ancora stato realizzato.

I problemi maggiormente registrati riguardano sia il traffico, che le ricadute sulla salute dello smog che si concentra in un’unica zona e che, probabilmente, ha fatto registrare diversi sforamenti dei livelli di inquinanti previsti dalla normativa.

Stessi problemi che sono stati segnalati in redazione e che riguardano un’altra via, a circa un chilometro dalla "piazza della stazione".

Infatti, in via Asiago, vicino l’oratorio, alla “fermata-deposito” della Stp e dei mezzi della Ferrotramviaria e di quelli privati che offrono (sempre per conto della Ferrotramviaria) il servizio sostitutivo del treno che prima del luglio 2016 portava a Bari, soprattutto d’estate, quando i mezzi sostano per decine di minuti con i motori accesi per mantenere fresco l’ambiente all'interno degli stessi, la situazione che si viene a creare è la stessa di piazza Bersaglieri.

Non essendoci anche in detta strada una centralina per le rilevazioni degli inquinanti dell’aria, non è dato sapere se siano stati superati o meno i livelli consentiti, però, probabilmente, se ci fosse stata, avrebbe fatto registrare gli stessi risultati di quella posizionata in via Vaccina.

Quello della mobilità è uno degli annosi problemi che stenta a trovare una soluzione definitiva e che necessiterebbe una “riorganizzazione” che dovrebbe puntare a diminuire o eliminare completamente le concentrazioni di mezzi che non fanno altro che rendere l’aria irrespirabile, con tutte le conseguenze annesse sulla salute.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Michele Suriano ha scritto il 25 giugno 2019 alle 08:22 :

    La cittadinanza deve pretendere che determinati provvedimenti vengano subito adottati per la tutela della salute e non solo. Rispondi a Michele Suriano

  • Giovanni Alicino ha scritto il 25 giugno 2019 alle 07:22 :

    Al Comune abbiamo gente incompetente che non ha a cuore la salute dei Cittadini e se ne fregano dei problemi riguardo la viabilità. Rispondi a Giovanni Alicino